Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
18 novembre 2016

Perugia, contro l'Ascoli si gioca al Del Duca

print-icon
Tifosi_Ascoli_LaPresse

I tifosi dell'Ascoli (La Presse)

Nuovi cambiamenti dopo il comunicato di giovedì, la partita in programma sabato è stata rinviata a domenica (ore 15) e si giocherà nello stadio dei bianconeri. Il comune di Pescara ha negato la disponibilità dello stadio Adriatico

La "questione stadio" in cui giocare la gara tra Ascoli e Perugia sembrava ormai risolta; nella giornata di giovedì, infatti, la Lega aveva comunicato di aver scelto Pescara come sede della gara in programma sabato alle ore 15. Oggi, però, è arrivata una clamorosa novità che ha comunicato il cambio di luogo e di data della partita. Ascoli-Perugia si giocherà al Del Duca di Ascoli, non sabato ma domenica, sempre alle ore 15. A comunicarlo è la stessa Lega che fa sapere che il comune di Pescara ha negato la disponibilità per la cessione dello stadio Adriatico.

Questo il comunicato pubblicato sul sito ufficiale della Lega: “La Lega B - si legge - appresa con stupore e rammarico la decisione manifestata in data odierna da parte dell'Amministrazione comunale di Pescara di non concedere, come in un primo momento, la disponibilità dello stadio Adriatico Cornacchia per la disputa della gara Ascoli-Perugia, comunica che la stessa avrà luogo domenica 20 novembre alle ore 15 allo stadio Del Duca di Ascoli, alle condizioni e prescrizioni che verranno stabilite all'esito della riunione della locale Commissione Vigilanza provincia di Pubblico Spettacolo, convocata per oggi alle ore 17 presso il medesimo impianto sportivo e dei provvedimenti conseguenti delle locali autorità competenti”.

“La decisione - continua la nota - è stata presa in accordo con le due società e tiene conto della difficoltà evidenziatasi e protrattesi di raccogliere la disponibilità di alcune città limitrofe, dell'impossibilità di ritrovare altri impianti sportivi e delle esigenze organizzative e amministrative correlate all’evento. La Lega B si scusa con gli appassionati delle due squadre per le continue modifiche all’orario e al luogo della gara, che suo malgrado è stata costretta ad apportare. L'opzione del rinvio a data da destinatarsi è stata esclusa per garantire la regolarità del campionato e l'accavallarsi di impegni sportivi che l'Ascoli Picchio avrebbe dovuto sopportare dopo i rinvii già avvenuti degli incontri con la Virtus Entella e in passato col Cesena”.

“La Lega tiene a ringraziare, oltre ad Ascoli Picchio e Perugia Calcio per la collaborazione, le società sportive Sambenedettese e Pescara Delfino e gli organi di pubblica sicurezza nazionali e territoriali, per la disponibilità e impegno garantiti in questi giorni per la risoluzione della criticità, auspicando la più veloce risoluzione del problema che caratterizza lo stadio Del Duca, al fine di garantire le necessarie condizioni di sicurezza di organizzazione degli eventi in calendario”.