Hellas, Zuculini: "Voglio restare anche in futuro"

Serie B
Zuculini_hellas

I gialloblu, dopo il ko di Latina, sono a caccia del riscatto: domenica la prima in casa del 2017, contro la Salernitana. Intanto, presentato ufficialmente Bruno Zuculini, arrivato dal Manchester City: "Ho già la sensazione di essere arrivato in un gruppo che sa sempre quello che fa. Puntiamo alla Serie A"

“Sono a Verona e voglio rimanerci anche in futuro”, parole di Bruno Zuculini. L’ex Manchester City è stato presentato ufficialmente oggi come nuovo giocatore dell’Hellas Verona. L’argentino ha già esordito contro il Latina e punta a diventare uno degli uomini chiave di Fabio Pecchia. Domenica i gialloblu affronteranno al Salernitana, in una sfida utile a riscattare il ko esterno dell’ultimo weekend.

In campo - Allenamento mattutino per i gialloblù presso lo Sporting Center 'Il Paradiso' di  Peschiera. La squadra, agli ordini dell'allenatore Fabio Pecchia, ha svolto riscaldamento, possesso palla e partitella a tutto campo insieme ai "Primavera" Danzi, Tupta, Casale, Stefanec, Badan e Pavan. Ganz, in seguito al riacutizzarsi del problema alla caviglia destra, ha svolto terapie, così come Siligardi e Valoti. Differenziato sul campo per Franco Zuculini. Cherubin continua il lavoro presso l'Isokinetic.

Zuculini si presenta - “Sono qui per rimanere a Verona anche in futuro", ha detto il centrocampista argentino durante la conferenza di presentazione. "Se la squadra raggiungerà l’obiettivo della promozione tutto sarà più semplice. Negli ultimi anni ho girato parecchi club perché ho avuto qualche problema fisico di troppo che mi ha limitato. Come d’altronde mio fratello Franco, anche lui parecchio sfortunato in tema di contrattempi. Rispetto a mio fratello sono molto diverso: non suono, non dipingo e sono meno estroso di lui. Per quel che mi riguarda sono molto concentrato sul mondo del calcio e mi piacerebbe rimanere in questo ambito anche a fine carriera. In Argentina giocavo a due a centrocampo mentre da quando mi sono trasferito in Europa ho modificato la posizione, spostandomi davanti alla difesa. Il mio idolo è Mascherano. A Latina quando sono entrato la squadra stava perdendo e ce l’ho messa tutta per riequilibrare le sorti del match. Purtroppo non ce l’ho fatta anche se ho provato ad essere aggressivo su ogni pallone. Mio fratello Franco? Non ha avuto alcun ruolo nel mio arrivo a Verona”.

Scuola City - Nel Manchester City ho fatto esperienza e ho imparato molto - ha continuato Zuculini - E’ stata la realizzazione di un sogno e mi sono trovato molto bene. Della mia permanenza in Inghilterra posso solo che parlarne bene. Ora però sono qui e voglio rimanerci anche in futuro. Nonostante sia appena arrivato, ho già la sensazione di essere arrivato in un gruppo che sa sempre quello che fa, con un allenatore molto chiaro e bravo. Avere l’obbligo di centrare la promozione è certamente uno stimolo e mi carica molto perché voglio vincere il campionato. I tifosi? So che sono passionali e che vivono per il club, per questo l’obiettivo è fare bene sul campo e ripagarli al meglio”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche