Novara, Boscaglia: "Giorni duri, ora cambiamo"

Serie B
boscaglia_novara_lapresse

Dopo il ko a Trapani contro l'ultima della classifica, il Novara vuole rialzarsi: "È stata una settimana difficile, col Pisa dovremo cambiare atteggiamento" ha detto in conferenza stampa Boscaglia

La sconfitta di Trapani ha fatto male al morale del Novara, che contro il Pisa vuole ripartire a mille per centrare l’obiettivo playoff. “È stata una settimana particolare, vogliamo buttarci la sconfitta alle spalle” ha detto Boscaglia nella conferenza stampa di presentazione della prima partita casalinga del 2017.

Tra infermeria e mercato - “Abbiamo avuto qualche acciacco da gestire in settimana ma siamo riusciti a recuperare Dickmann, Calderoni e Selasi per la gara di domani”, ha detto l’allenatore dei piemontesi. “Abbiamo tutti voglia di rialzarci subito dalla sconfitta di Trapani. Viviamo una parentesi delicata come gli ultimi giorni di calciomercato, è un elemento di disturbo per noi, per la società e per i calciatori, non so se arriverà qualcuno e chi arriverà, ma sono certo che se ci saranno occasioni da sfruttare il Direttore saprà farlo. Faragò? Sostituire Paolo non è facile, poi il mercato di gennaio fonda sulle opportunità da cogliere e su momenti da gestire, non è sempre facile e possibile prendere i giocatori che tu vorresti prendere”. L’alternativa a Faragò è Bianco del Carpi, per il quale il Novara sta trattando.

Sul Pisa - "In Serie B ogni partita è complicata, affrontiamo una squadra aggressiva e abituata a subire pochi gol, dovremo essere bravi a creare situazioni favorevoli e a non essere frettolosi. Bisogna essere veloci quando ci sarà da esserlo e cauti quando viceversa sarà necessario. A Trapani non abbiamo perso per lo schieramento, ma per l’atteggiamento, e domani questo dovrà essere diverso, quando andiamo in campo dobbiamo porci l’obiettivo di superare i nostri limiti".

"Settimana particolare" - "E’ stata una settimana particolare, eravamo tutti arrabbiati e tutti abbiamo condiviso la necessità di buttarci Trapani alle spalle, quella col Pisa è la partita perfetta per dimostrare il nostro valore. Ho a disposizione uomini intelligenti prima che ottimi giocatori, siamo capaci di soffrire ma teniamo alla maglia e a mettere in campo l’orgoglio. Troest ha fatto male? Abbiamo fatto male tutti, ‘Meg’ è un giocatore importante che sul piano della continuità non ha nulla da invidiare ai migliori difensori di Serie B", ha concluso Boscaglia.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche