Pro Vercelli, Longo: "Segnale di maturità"

Serie B

L'allenatore dei piemontesi ha trovato le risposte che cercava. Lo 0-0 sul campo del Cittadella può accontentare Longo: "Abbiamo dato segnali di maturità, ci tenevamo a far vedere che il risultato dell'andata non rispecchiava il nostro reale valore"

"Credo che oggi la squadra abbia dato un segnale di maturità: oggi serviva una gara umile e ci siamo riusciti su un campo difficile". Questo il commento di Moreno Longo dopo il buon 0-0 che la Pro Vercelli ha ottenuto sul campo del Cittadella. "Ci tenevamo a dimostrare che la sconfitta dell’andata era stata solo un episodio. Provedel ha dovuto fare una sola parata, abbiamo concesso poco e nulla al Cittadella. Vives? Giuseppe è un giocatore molto forte e ha grande esperienza: non è ancora al top della condizione, ma è un allenatore in campo. L’assenza di La Mantia è stata pesante, perché in questo periodo è un giocatore che per noi sposta gli equilibri; tuttavia, Comi ha fatto veramente una buona partita, considerando che nella prima parte di stagione aveva giocato pochissimo".  

Venturato - La tanta pioggia caduta in Veneto non ha dato una mano alla prestazione del Cittadella, che ora vede allontanarsi la vetta della classifica: "La Pro Vercelli è venuta qui a giocare per fare risultato, difendendosi spesso in 11. Abbiamo dato un segnale di crescita, perché altre squadre qui hanno vinto giocando come la Pro oggi. Su un campo pesante avevo bisogno di un giocatore in grado di attaccare spazi, Chiaretti l’ho tenuto per la fine. Abbiamo tenuto spesso la palla vicino all’area di rigore. Chi ha giocato oggi in attacco ha fatto una buona prestazione, compreso il giovane Vido che ha qualità importanti", ha concluso Venturato.  

I più letti