Latina, Vivarini: "Benevento forte, riprendiamoci"

Serie B
vivarini_latina_lapresse

Altra sconfitta per il Latina, Vivarini commenta così: "Sono dispiaciuto per il risultato, ma devo dare atto al Benevento di essere stata la squadra che ci ha messo più in difficoltà sul piano del gioco. Mi sembra completa"

Altra partita, altra sconfitta. Dopo il Frosinone, ecco il Benevento: e il Latina perde ancora, stavolta in trasferta e per 2-1. Corvia illude i suoi, poi Pezzi e una magia di Amato Ciciretti ribaltano la situazione. Nerazzurri in zona playout al 19esimo posto, appena un punto sopra la Pro Vercelli (a 25). Vivarini commenta così la sconfitta dei suoi, nella consueta conferenza stampa post partita: "Sono dispiaciuto per il risultato, ma devo dare atto al Benevento di essere stata la squadra che ci ha messo più in difficoltà sotto l'aspetto del gioco. Mi sembra completa, noi abbiamo lavorato molto per evitare le ripartenze perché loro sono micidiali sotto quel profilo. Di conseguenza gli abbiamo tolto profondità e abbiamo fatto molto bene nel primo tempo. Loro non hanno solo ripartenze, ma anche qualità a centrocampo, capacità di far girare la palla e di crearti problemi tra le linee e sulle fasce. Faccio i complimenti al Benevento, a livello individuale ha giocatori forti ma poi ha anche tante soluzioni ed è difficile essere bravi a non farli giocare. La partita che dovevamo fare noi era quella di essere molto accorti e avere la capacità di ripartire in velocità. Nel primo tempo lo abbiamo fatto molto bene finché siamo rimasti in 11 contro 11, poi dando al Benevento il vantaggio di un uomo si è fatta molto dura. Alla fine sottolineo anche la prestazione della nostra squadra, che ha cercato in tutti i modi il pareggio e di lottare fino alla fine con l'uomo in meno".

Sulle vicende societarie - Avvicendamenti importanti in settimana, il presidente Ferullo ha lasciato il posto a Benedetto Mancini. Tra l'istanza di fallimento e il nuovo inizio, Vivarini esprime un suo commento: "In una squadra di calcio sono importanti i giocatori e l'allenatore, ma per fare risultato ci vuole l'unità d'intenti da parte di tante componenti dai tifosi, alla società, alla stampa. A Benevento state messi veramente bene, la squadra ha un entusiasmo fuori dalla norma come non se ne trovano. Ho visto una tifoseria straordinaria e vedo una società organizzatissima, di conseguenza è normale che arrivino anche i risultati". Ora la classifica si complica: "L'ho detto già all'inizio del girone di ritorno. Il calendario è questo, abbiamo giocato con le prime della classifica ed è normale pagare questo scotto. La nostra è una squadra che deve salvarsi, il nostro campionato inizierà venerdì. Giocando contro Verona, Frosinone e Benevento ci sta di perdere la possibilità di guadagnare posizioni. Noi dobbiamo essere bravi adesso a rimettere a posto tutti i tasselli per cercare di fare la volata finale".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche