Ascoli, Aglietti: "Ottima gara, playout lontani"

Serie B
14_aglietti_lapresse

I bianconeri travolgono la Pro Vercelli, doppietta di Orsolini. Questo il commento di Aglietti, allenatore del club: "Complimenti al gruppo perché la crescita non è solo di chi va in campo. Negli spogliatoi ho detto ai ragazzi di essere tranquilli, e loro sono stati bravi a non farsi sorprendersi"

Grande Orsolini, grande Ascoli. E infine sì, grande Favilli. Ancora e sempre, uno dei protagonisti più importanti tra le fila bianconere. 3-1 alla Pro Vercelli, "Orso" fa doppietta e l'attaccante timbra ancora il cartellino. Ascoli decimo a 33 punti, questo il commento del suo allenatore - Alfredo Aglietti - in sala stampa: "Ottima prestazione dopo il pareggio di sabato scorso. Complimenti al gruppo perché la crescita non è solo di chi va in campo. Negli spogliatoi ho detto ai ragazzi di essere tranquilli, e loro sono stati bravi a non farsi sorprendersi. Il tre a zero poi ha chiuso la gara, peccato per il gol subito che oggi penso possa essere l’unica cosa negativa. Su certe situazioni bisogna sicuramente migliorare, ma siamo sulla strada giusta. I nuovi? Entrambi sono scesi bene in campo. Mogos ha più minuti sulle gambe, mentre Bentivegna deve essere più continuo visto che è un po’ che non gioca. La vittoria ci fa allontanare dalla zona playout ma soprattutto, vedendo la squadra quotidianamente, sono fiducioso del futuro. I risultati come quelli di oggi sono sicuramente il raccolto di una semina che viene da lontano. Ora la testa è alla partita di Vicenza, altro scontro salvezza da non fallire. Come abbiamo fatto 10 risultati utili consecutivi, è facile entrare in una crisi di risultati".

Orsolini: "Dedico la doppietta ai miei tifosi" - Già promesso sposo della Juve, ma ora testa all'Ascoli. Nelle ultime partite non aveva fatto bene, ma stavolta si (ri)prende la scena: "Abbiamo offerto una bella prova di carattere dopo il pari amaro di sabato; in occasione del mio primo gol, è stato bravissimo Giorgi a lanciarmi e ho anticipato il portiere di testa; nel secondo, invece, va dato merito anche a Bentivegna, che mi ha lanciato in profondità". Sulle critiche: "Penso che nel corso di una stagione ci possano essere momenti meno positivi del solito o per problemini fisici o perché non ti alleni benissimo, ma io ho ricaricato subito le pile e mi sono concentrato sulla causa dell'Ascoli. Il Mister mi ha spronato, ci siamo parlati e, se questo giova alla causa dell'Ascoli, ben venga. Invece le critiche che ho sentito da fuori mi hanno fatto male da ascolano quale sono. La dedica per la mia doppietta è per tutti i tifosi che mi hanno sostenuto, per la mia famiglia e la mia ragazza. La gara col Trapani ci è servita da lezione, ma ora abbiamo già la testa al Vicenza. Bentivegna? E' stato bravo, ha fatto due assist e si è integrato benissimo nel gruppo. Il gol mi serviva per una rivincita personale nei confronti di chi aveva chiacchierato su di me. L'esultanza? Tengo a questa maglia".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche