Bari, Colantuono: "Ho urlato fino alla fine"

Serie B

Tris biancorosso, Ternana battuta. Piena zona playof per la squadra di Colantuono, così su Sky Sport: "Abbiamo giocato molto bene, ma dopo il primo vantaggio siamo diventati un po' leziosi". Ora il Benevento: "Hanno mezzi importanti e uno zoccolo duro di grande valore, sasrà difficile"

Tre gol, tre punti. E i playoff come obiettivo principale: il Bari di Colantuono corre veloce e batte la Ternana in casa, davanti al proprio pubblico del San Nicola. 37 punti, ottavo posto. Segnano Floro Flores (ancora in rete!), Galano e "Ciccio" Brienza. Tris vincente, la marcia continua. Colantuono soddisfatto, questo il suo commento ai microfoni di Sky Sport.

"Contento per la vittoria" - Così Colantuono: "Le squadre che si conosco bene approcciano questo campionato con mezzi importanti. Il Benevento lo sta dimostrando, sarà una tappa molto difficile. Le partite sono sempre aperte, non mi va di vivere gli ultimi minuti col patema d'animo, ho urlato fino alla fine. Siamo stati bravi a riaprirla, in 11 abbiamo giocato bene, poi siamo andati in superiorità e siamo diventati leziosi. Punizione, rimpallo e gol di Di Noia. Siamo stati bravi a metterla sul binario giusto, non volevo prendere il gol del 3-2, hanno messo Avenatti e poteva far male". Un commento sulla panchina lunga, Colantuono vorrebbe che ci sia la possibilità di portare più giocatori: "Importante che sia il regolamento, poi posso portarne meno. Ma spero che sarò così, la B sta attenta ai giovani, sono presi in considerazione. Le squadre che hanno una rosa numerosa possono portare dei giovani per assaporare l'aria della Serie B". Di nuovo sulla partita contro la Ternana: "Ottimo sabato, abbiamo anche smosso qualcosa in classifica". Obiettivi: "Andiamo avanti, sono contento della vittoria tutt'altro che scontata, non c'è nulla di scontato, bisognava vincere e l'abbiamo fatto. Dobbiamo dare seguito, c'è grande interesse e bisogna far bene già col Benevento".

I più letti