Trapani, Calori: "Abbiamo regalato due gol"

Serie B
alessandro_calori2_trapani_getty

Così l'allenatore dei siciliani nel post partita: "Nei primi 30 minuti abbiamo avuto un po' di paura, appena ci siamo resi conto di non avere nulla da perdere siamo riusciti a dare tutto e anche qualcosa in più. La squadra crede in quello che fa ma adesso bisogna migliorare ancora, la nostra scalata non è certo terminata"

Quattro gol nelle ultime cinque trasferte tutti a tempo scaduto, ultimi minuti di gara ancora decisivi per il Trapani. Così come contro l’Ascoli finisce ancora 2-2 la gara contro la Spezia, al novantesimo Pagliarulo è riuscito a pareggiare lo svantaggio. La doppietta di Granoche nei primi 10 minuti di gara non è bastata ai liguri per portarsi a casa i tre punti. Il carattere dei siciliani ha permesso a Casasola di riaprire la partita e al capitano di segnare il definitivo pareggio. Un punto che porta i granata a quota 22 punti in classifica che permette al gruppo di Alessando Calori sia di prolungare la striscia di risultati utili consecutivi, sia di credere ancora alla salvezza. Così dopo il match l’allenatore del Trapani ha parlato della gara in conferenza stampa.

"Questo Trapani è una squadra che non molla mai - ha detto - che riesce a gettare il cuore oltre l'ostacolo nei momenti più complicati. La reazione dei ragazzi ha pagato ed è arrivato un risultato che può avere un peso specifico non indifferente nell'economia di un campionato come quello che stiamo facendo. Dopo aver trovato il 2-1 abbiamo preso il campo in maniera autoritaria esattamente come era successo sul campo dell’Ascoli anche se questa volta la potevamo pareggiare già al termine dei primi 45 minuti. Abbiamo regalato il primo gol ma anche questo fa parte di un percorso di crescita di un giocatore. Per fortuna questa squadra non si risparmia mai, ha spirito e forza d'animo. Il gruppo che alleno è sano e adesso servono i tre punti, così potremo cominciare a vedere un po' di luce e a fare ragionamenti diversi".

"Nei primi trenta minuti abbiamo avuto un po' di paura, appena ci siamo resi conto di non avere nulla da perdere siamo riusciti a dare tutto e anche qualcosa in più. La squadra crede in quello che fa ma adesso bisogna migliorare nei primi tempi perché la nostra scalata non è certo terminata. È la quinta volta che ci succede di dove rimontare, lo Spezia ha fatto un solo tiro in porta e a forza di grattare speriamo di portare a casa presto una vittoria. Serve uno spirito straordinario per salvare il Trapani, voglio gente che ci creda".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche