20 febbraio 2017

La SPAL ferma l'Hellas: solo 0-0 al Bentegodi

print-icon
Hellas Verona

L'Hellas Verona non approfitta del pareggio del Frosinone: 0-0 con la SPAL (lapresse)

La sfida di alta classifica termina con un deludente pareggio senza reti. Gialloblu raramente pericolosi dalle parti di Meret, più attiva e pungente la squadra di Semplici. Momenti di paura durante il match: uno dei tifosi della SPAL è caduto dagli spalti. È stato portato in ospedale e non è in pericolo di vita

Impresa non da poco quella della SPAL di Semplici: settimo risultato utile consecutivo e Hellas Verona fermato al Bentegodi, dove di solito difficilmente fallisce. Ancora un pareggio, invece, per la squadra di Pecchia, che ora si ritroverà ad affrontare il Frosinone da terza in classifica (a pari punti con il Benevento). Pochi spunti positivi da parte dei gialloblu, incapaci di trovare con continuità la via del gol, nonostante il ritorno di Pazzini dalla squalifica. Il monday night di Serie B è incolore: lo 0-0 fa felici solo i ferraresi, che avrebbero però potuto anche strappare i tre punti.

La gara - Una partita che, a dirla tutta, fatica a sbloccarsi già dalle sue primissime battute. L’Hellas Verona parte forte, sull’onda delle parole di Pecchia, che nella conferenza del pre aveva predicato voglia di condurre il gioco e di tornare a vincere. L'entusiasmo dell'avvio si placa però in poco tempo: i primi 20' sono sostanzialmente di studio. Da registrare solo due tiri poco pericolosi di Pazzini, tornato dalla squalifica, e Fossati. La gara si imposta immediatamente su binari precisi: i gialloblu premono, i ferraresi provano a pungere in contropiede. Al 28’ la prima grande occasione, proprio per la squadra di Semplici: grande penetrazione sulla fascia di Schiattarella, uno dei migliori in campo, e palla ottima servita a Floccari, la cui girata è però schiacciata; Nicolas non fatica a respingere.

Il risultato resta inchiodato fino al termine della prima frazione, dopo il quale i due allenatori cominciano ad apportare modifiche ai rispettivi moduli. E la partita entra finalmente nel vivo. Ma, dei gol, solo l’ombra. In una gara via via sempre più nervosa, dalla distanza ci prova al 60’ Bessa: il suo destro finisce di poco largo. La risposta della SPAL è però efficace; al 75’ una delle più importanti occasioni della gara: ancora Schiattarella parte sulla destra e ancora una volta la girata - questa volta di Zigoni - viene respinta da Nicolas. L’Hellas prova a reagire, ma gli attacchi dei gialloblu sono ben attutiti dalla difesa ferrarese. La chance più importante per i ragazzi di Pecchia proprio nei 10’ finali: Cappelluzzo, appena entrato, prova a superare in tuffo Meret, che risponde però presente. E non è finita qui. All’85’ brivido per il Bentegodi: da pochi metri, in seguito a una mischia, Vicari colpisce la traversa in pieno. Tanta confusione nel finale (espulso Zaccagni), ma il risultato non si sblocca: finisce 0-0 tra Hellas e SPAL.

SPAL, pericolo per un tifoso
- Durante la gara anche sfiorata la tragedia. Un tifoso della SPAL - uno dei leader della curva ferrarese - è infatti caduto dagli spalti del Bentegodi, riportando, per fortuna, solo diverse fratture. È stato immediatamente (verso le 22) trasportato dai medici in ospedale; secondo quanto risulta era cosciente al momento dell’arrivo dell’ambulanza. Appena verificatosi il fatto, la curva del settore ospiti ha immediatamente ritirato striscioni e bandiere e una fetta dei gruppi organizzati ha lasciato lo stadio.

SERIE B - I GOL

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky