Hellas, Pecchia: "Ora ci serve equilibrio"

Serie B

I gialloblu inseguono la terza vittoria consecutiva, che potrebbe voler dire nuovamente vetta. Pecchia ha analizzato in conferenza il Monday Night contro l'Ascoli: "Bisogna concentrarsi sul nostro cammino, dobbiamo avere equilibrio". Pisano recuperato: "Ma bisogna dargli ancora un po' di tempo"

Con il Frosinone capolista impegnato sul difficilissimo campo di Bari, per l’Hellas Verona l’occasione è ghiotta: tornare in testa è possibile. I gialloblu si stanno preparando in vista del Monday Night di Serie B, che si giocherà al Bentegodi contro l’Ascoli di Aglietti. Fabio Pecchia vuole centrare la terza vittoria consecutiva: “Dobbiamo concentrarci solo sul nostro cammino - ha detto in conferenza - Quindici giorni fa eravamo a 5 punti dal Frosinone, ora siamo a -1. La classifica finale la vedremo l’8 maggio e sono convinto che da qui fino alla fine del campionato ci sarà un’altalena. Bisogna essere equilibrati, pensare partita dopo partita: ora tocca all’Ascoli”. E ancora: “Veniamo da due vittorie, una in trasferta. Sappiamo che sarà una partita impegnativa perchè l’Ascoli può fare di più rispetto alla sua posizione in classifica. Cacia? Un grande bomber, segna sempre. Oltre a lui hanno anche tanti giovani interessanti, come Orsolini, Gatto e Favilli”.

C’è l’Ascoli - Pecchia ritroverà Aglietti, ex compagno al Napoli: “Abbiamo passato una stagione insieme, ora lui è un veterano di questa categoria, con 200 partite in B. Non ci sono amici in questo periodo del campionato, c’è solo il Verona”, ha ammesso. L’attacco gialloblu un po’ in difficoltà: “A Brescia abbiamo segnato poco, ma allo stesso tempo creato tanto. Ci vuole più cattiveria per fare gol. Bisogna essere molto più efficaci”. Il punto sui singoli, a partire da Zaccagni, autore del gol-vittoria contro il Brescia: “Deve fare qualche gol in più. Se mi somiglia? A me piaceva entrare molto più in area, lui sta crescendo e sono contento. Bisogna fare molto attenzione con i giovani e gestirli al meglio”. Su Souprayen e Fossati: “Il terzino è un grandissimo professionista, non ha saltato un allenamento. Gli manca solo il gol, perchè crea molto. Marco, invece, è il nostro giocatore di riferimento in mezzo al campo e gli sto facendo riprendere un po’ di fiato dopo un girone di andata importante”. Pisano recuperato, ma per vederlo in campo da subito ci sarà bisogno di tempo: “Eros è tornato in gruppo. Anche se è un grande atleta, bisogna dargli un po’ di tempo. Presto riuscirà a dare il suo contributo da capitano alla squadra”.

I più letti