Vicenza, Bisoli: "Scontro diretto, sono fiducioso"

Serie B

"Ho visto la squadra concentrata, recuperare giocatori aiuta a mantenere alta la concentrazione. I ragazzi ganno degli occhi importanti per cercare la vittoria. Dobbiamo provare a salvarci con le nostre forze, con l’aiuto della società e dei tifosi", ha detto l’allenatore biancorosso

Reduce dal pareggio nello scontro diretto contro il Cesena, il Vicenza di Pierpaolo Bisoli vuole tornare a vincere dopo nove partite senza i tre punti. L’obiettivo dei biancorossi è sempre la salvezza e contro il Pisa (domani alle 17:30) i veneti cercheranno di migliorare l’attuale bottino di 30 punti in classifica contro un’altra formazione in difficoltà a causa degli infortuni. Alla vigilia del match, in conferenza stampa, l’allenatore ha anticipato così i temi della sfida contro il gruppo di Gattuso.  

"Potrebbe giocare Amelia" -
"Sarà uno scontro diretto - ha detto Bisoli - in casa ne avremo cinque e dovremo vincerne il più possibile per arrivare alla meta a maggio. Questa è la prima di cinque finali, vincendo domani potremmo tornare ad avere quella fiducia che la squadra ha dimostrato di avere con la striscia positiva di dicembre. Mi sento fiducioso, abbiamo recuperato D’Elia ma non pienamente Ebagua che andrà in panchina e ci potrà dare una mano per qualche minuto. Abbiamo anche recuperato Vita e Zivkov. Vigorito si è allenato da mercoledì e potrebbe giocare Amelia, un giocatore che ci ha portato entusiasmo e una ventata di fortuna, poi è giusto dare continuità. Quando recupereremo tutti, la squadra potrà ripetere le strisce positive e importanti già fatte a dicembre e trovare così la prima vittoria del 2017. Oggi ho visto la squadra concentrata, perché aver recuperato un po’ di giocatori aiuta a mantenere alta la concentrazione. Hanno degli occhi importanti per cercare la vittoria".

Su avversario e tifosi - "Le penalizzazioni delle altre squadre? Non ne voglio neanche sentire parlare, né io né la squadra. Dobbiamo salvarci indipendentemente da quello che accadrà alle altre, ora siamo terzultimi e dobbiamo pensare di vincere due partite per scavalcare le altre. Ci dobbiamo provare con le nostre forze, con l’aiuto della società e dei tifosi. So che il pubblico ha capito il momento e lo ringrazio in anticipo per aver risposto in modo importante all’appello che abbiamo fatto. Contro il Pisa dovranno aiutarci fino al 95’ e per noi i tifosi sono stati fondamentali, soprattutto in alcune partite come contro l’Ascoli e con l’Entella. La squadra di Gattuso sta facendo risultati ed è in forma, ha la miglior difesa d’Europa con 18 gol subiti - che sono veramente pochi. Ma noi dobbiamo cercare di vincere".

I più letti