Pro Vercelli, Eguelfi: "Ora serve battagliare"

Serie B
longo_pro_vercelli

Il difensore di proprietà dell'Inter parla del suo momento: "Cerco continuità, il mio modello è Marcelo del Real". C'è il Latina per i piemontesi: "Peccato per l'1-1 con l'Hellas, ora non dobbiamo sbagliare l'approccio"

La Pro Vercelli è una delle squadre più in forma del campionato e lo 0-0 dell’ultimo weekend contro l’Hellas Verona lo ha ampiamente dimostrato. Ora, i piemontesi cercano il definitivo sprint per allontanarsi dalla zona calda della classifica di Serie B. Domenica per la squadra di Moreno Longo ci sarà il Latina, uno scontro diretto: “Adesso ci aspettano tutte battaglie”, ha detto Fabio Eguelfi in conferenza stampa. “La partita con il Verona è il passato, ma abbiamo conquistato un ottimo punto. Vogliamo salvarci il prima possibile”. La Pro ha trovato continuità di risultati e i tifosi apprezzato: “Se è la strada giusta? Ringraziamo i tifosi per il loro sostegno: siamo in una striscia di risultati positivi, dobbiamo continuare a fare punti e perdere meno partite possibili da qui alla fine”.

“Cerco continuità” - Mammarella ko, il difensore di proprietà dell’Inter ne ha parlato così in conferenza: “Colgo l’occasione per fargli un grande in bocca al lupo. Per quanto mi riguarda, ho una buona forma fisica e spero di trovare grande continuità in questo finale di stagione. Mammarella mi aiuta tantissimo: mi dà tanti consigli e mi ha anche insegnato a calciare le punizioni”. Sull’ultima sfida con l’Hellas Verona: “Vincere 1-0 a un minuto dalla fine e poi pareggiare lascia un po’ di amarezza, ma la grande prestazione rimane: abbiamo giocato un gran calcio contro la squadra più forte del campionato”. Dalla Primavera in nerazzurro alla Serie B: “Lo scalino è molto grande; ci sono molte differenze: il ritmo partita, la qualità dei giocatori e del gioco. Ho giocato anche il Lega Pro: c’è molto divario con la Serie B. In Primavera i punti ci sono, ma non valgono per promozioni e retrocessioni”, ha detto Eguelfi. Che ha poi svelato: “Il mio modello? Il mio giocatore preferito è Marcelo del Real Madrid: è fortissimo, cerco di ispirarmi a lui. Obiettivo personale? Un sogno sarebbe quello di tornare e giocare all’Inter. Nel mio ruolo non ci sono tanti giocatori, questo può essere un vantaggio: ci spero”. Sul Latina: “Sarà una partita chiave, vale doppio perché sono una diretta concorrente. Non dobbiamo sbagliare l’approccio alla gara: sarà fondamentale nella corsa al nostro obiettivo”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche