Vicenza, Bellomo: "Ora i punti valgono doppio"

Serie B
bellomo_vicenza_vicenzacalcio

La squadra biancorossa prepara la sfida contro il Perugia, il centrocampista: "Vogliamo vendicare anche la partita dell’andata, non abbiamo paura di nessuno. L’obiettivo resta la salvezza, serve la grinta mostrata nel derby contro il Verona"

In quattro a parte - Allenamento pomeridiano per il Vicenza di Pierpaolo Bisoli sul campo del centro sportivo Piermario Morosini di Isola Vicentina. La squadra, agli ordini dell’allenatore, continua a preparare la prossima partita in programma sabato contro il Perugia. Quest’oggi il gruppo ha svolto riscaldamento, esercitazioni tattiche e partita a campo ridotto. Seduta differenziata con lavoro sul campo ed esercitazioni con la palla per Salvatore D’Elia e Giuseppe Rizzo; lavoro personalizzato sul campo per Nicholas Siega (fatto di corsa ed esercitazioni con la palla) e programma personalizzato di recupero per Fabinho. La seduta di rifinitura, in programma venerdì alle ore 10.30, si svolgerà allo stadio Menti di Vicenza a porte chiuse.

Parla Bellomo -
Del prossimo impegno e del momento della squadra ha parlato in conferenza stampa anche il centrocampista biancorosso Nicola Bellomo. "Ci avviciniamo alla fine del campionato e i punti valgono più del doppio - ha detto il calciatore - vogliamo vendicare anche la partita dell’andata dove abbiamo preso una bella batosta e sappiamo che affrontiamo una squadra forte; ma non abbiamo paura di nessuno. Come squadra siamo partiti male, molto male, con l’arrivo di Bisoli le cose si sono messe un po’ a posto, con una bella rincorsa fino a Natale. Il nostro obiettivo è salvarci, ed è sempre stato questo. A maggio vedremo se ci saremo riusciti".

Obiettivo salvezza -
"Ad oggi il bilancio è positivo perché siamo fuori dalla zona retrocessione e siamo salvi. Dobbiamo continuare così e mantenere questa posizione. La partita da ricordare? Quella con il Verona, è un derby e dovevamo vincere a tutti i costi. I tifosi ci avevano caricato al massimo. Bisogna pensare a quella partita e affrontare ogni gara con lo stesso spirito del derby. Oggi dobbiamo pensare più al gruppo e meno al singolo, chiunque gioca ha un unico obiettivo: alla fine conta solo la situazione finale, cioè raggiungere la salvezza. Rispettiamo il Perugia, è in zona playoff ed è una squadra che gioca all’attacco: noi dovremo essere bravi a preparare la partita e a difenderci bene. I nostri tifosi ci hanno sostenuto dal primo giorno, ci sono vicini e anche domenica contro il Brescia - nonostante il pareggio - ci hanno applaudito".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche