Pazzo Verona, Spal agganciata. Rimonta Benevento

Serie B
pazzini_2_lapresse

Dopo gli anticipi di Frosinone e Spal, la 33.a giornata della Serie B registra il successo dell'Hellas a Trapani che vale il 2° posto. In chiave playoff vincono i campani e il Perugia, bene anche Cittadella e Carpi. Novara e Bari ko, Gattuso all'ultimo posto

Archiviati gli anticipi di Frosinone e Spal, prime della classe guastate dai pesci d’aprile tra Avellino e Cesena, la Serie B completa la 33.a giornata con il programma dalla bagarre playoff alla corsa alla salvezza. Solo la prima tappa di un mese all’insegna del tour de force a partire dal prossimo turno infrasettimanale. Ecco tutti i risultati maturati nel pomeriggio a 10 giornate dal termine della regular season.

TRAPANI-HELLAS VERONA 0-2
54' Pazzini, 94' Luppi

Operazione 2° posto centrata dal Verona che, approfittando dei passi falsi della coppia di testa negli anticipi, espugna il Provinciale di Trapani e aggancia la Spal al 2° posto in classifica. Tre punti manco a dirlo nel segno di Giampaolo Pazzini, 20 gol in stagione (record personale) e primo artefice delle fortune della corazzata di Pecchia prima del bis di Luppi. Battuta d’arresto per i siciliani di Calori, protagonisti nel 2017 con 19 punti e 21 reti all’attivo. Nonostante le squalifiche di Bessa e Romulo, tuttavia, l’Hellas raddrizza il trend recente (3 pareggi di fila) e torna a vedere la promozione diretta grazie al “Pazzo”.

PERUGIA-VICENZA 1-0
87' Mustacchio

Un gol nel finale di gara ribadisce il 4° posto degli umbri, vittoriosi al Curi contro il Vicenza di Bisoli. Imbattuto da 7 turni e da 9 partite di fila nel proprio impianto, il Perugia di Bucchi ribadisce le proprie ambizioni playoff. Va quindi agli umbri il braccio di ferro tra allenatori nonché ex di giornata. Poca fortuna per il Vicenza, vincolato al baratro dei playout a quota 34 punti.

SPEZIA-BENEVENTO 1-3
12' Piccolo (S), 38' rig. Ceravolo (B), 81' Melara (B), 92' Ciciretti (B)

Clamorosa rimonta del Benevento al Picco, autentico fattore dei liguri espugnato dai campani che escono così dalla crisi (2 punti nelle precedenti 6 uscite). Va alla squadra di Baroni l’incrocio playoff in Liguria nonostante il vantaggio di Piccolo, contestato per la dubbia posizione di Djokovic in fuorigioco. La riscossa giallorossa trova in Ciciretti l’uomo della svolta: lui si procura il rigore trasformato da Ceravolo (15 gol in stagione), suo l’assist per il sorpasso Melara e naturalmente suo il definitivo 3-1 prima del rigore sprecato da Granoche. Tre punti che risollevano le ambizioni promozione del Benevento.

LATINA-CITTADELLA 0-2
60' Strizzolo, 84' Chiaretti

Dopo sei mesi torna a vincere in trasferta il Cittadella, che espugna 2-0 il Francioni grazie ad una prova d’orgoglio maturata nella ripresa: di Strizzolo e Chiaretti i gol vittoria per i veneti di Venturato sul campo del Latina, penalizzato di un punto dal Tribunale Federale e probabilmente soggetto ad un ritorno della giustizia sportiva. Ecco quindi che la classifica si fa allarmante in casa nerazzurra complici i 32 punti nella zona che scotta. Per il ‘Citta’ è invece 6° posto in solitaria a quota 50.

PRO VERCELLI-BARI 1-0
31' Emmanuello

Proseguono le difficoltà del Bari formato esterno, 6 punti in 9 gare per Colantuono reduce dallo stop a Vercelli. Al Piola decide un gol di Emmanuello, il 5° in stagione, che archivia il 7° risultato utile dei piemontesi di Longo lanciatissimi nella corsa salvezza. Per il Bari si tratta piuttosto dell’ennesimo stop in trasferta dopo il tracollo a Trapani, un bilancio deludente nonostante un mercato sontuoso che complica la permanenza nella bagarre playoff.

BRESCIA-VIRTUS ENTELLA 2-2
18' Moscati (V), 53' Ferrante (B), 74' Caputo (V), 94' aut. Iacobucci (B)

Pareggio in extremis del Brescia di Cagni, il terzo segno ‘X’ in altrettante gare dall’avvento del nuovo allenatore. Due volte avanti con Moscati e Caputo (100 gol da professionista), i liguri incassano la rimonta lombarda in pieno recupero con Ferrante e una sfortunata autorete di Iacobucci. Punto prezioso per i padroni di casa nella corsa salvezza, una beffa invece per l’Entella che staziona comunque in orbita playoff a quota 47.

NOVARA-TERNANA 1-2
54'  e 84' Palombi (T), 78' Calderoni (N)

Terza vittoria in quattro gare nell’era Liverani, allenatore dall’ottimo impatto che sta rispondendo alle speranze salvezza della Ternana. Determinante la doppietta di Simone Palombi, gioiellino classe 1996 in prestito dalla Lazio ora a 6 reti in campionato, protagonista al Piola e solo intervallato dal momentaneo pareggio di Calderoni. L’exploit degli umbri, che cedono l’ultima piazza al Pisa, interrompe a 10 la serie utile del Novara di Boscaglia attualmente fuori dai playoff.

ASCOLI-CARPI 1-2
40' Cacia (A), 44' Gagliolo (C), 86' Sabbione (C)

Un altro successo in trasferta va in archivio al Del Duca, impianto dei marchigiani violato in rimonta dagli emiliani. Dopo le traverse di Letizia e Mengoni è inutile il vantaggio di Cacia (129 gol complessivi in B a -6 dal leader Schwoch), agguantato e sorpassato da Gagliolo e Sabbione quest'ultimo a segno nel finale. Se Castori trova risposte in termini di continuità e capacità realizzativa verso i playoff, Aglietti perde ulteriore margine sicurezza dalla zona retrocessione.

PISA-SALERNITANA 0-1
72' Rosina

Quarta vittoria di fila per la Salernitana ora a -2 dal traguardo playoff: un rendimento eccezionale quello dei granata di Bollini senza gol al passivo da 362' ed esaltanti per gioco e prestazioni. Sul campo del Pisa, ora ultimo in solitaria, l'ennesima gioia trova in Alessandro Rosina (5° centro in stagione) l'uomo da tre punti. Non finiscono invece i problemi per Gattuso, lontano 6 turni dall'ultimo successo e scavalcato in classifica dalla Ternana. Nemmeno l'Arena Garibaldi risponde alle difficoltà dei toscani.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche