Vicenza, Bisoli: "Avanti a testa alta"

Serie B
bisoli_vicenza_vicenzacalcio

"Se mi accorgessi che la squadra non è con me mi farei subito da parte. Purtroppo ci gira tutto storto, col Trapani voglio vincere con squadra, tifosi e società; saremo bravi noi ad andarci a cercare la fortuna", ha detto l’allenatore in conferenza stampa

L’ultima gara contro il Perugia ha visto il Vicenza di Pierpaolo Bisoli sconfitto 1-0. I biancorossi non vincono una gara dal successo sul Pisa dello scorso 12 marzo e per continuare la loro rincorsa alla salvezza i veneti devono tornare a fare punti già nel turno infrasettimanale in programma domani. Al Menti arriva il Trapani, altra formazione in cerca di punti pesanti per poter credere ancora di mantenere la categoria. Nella conferenza stampa della vigilia l’allenatore del Vicenza ha anticipato così i temi della sfida: "Io sono il primo che - se mi accorgessi che la squadra non è con me - se ne sarebbe già andato. Questi ragazzi stanno facendo qualcosa di importante, abbiamo giocato un’ottima partita a Perugia e purtroppo non sono arrivati i punti contro la quarta in classifica. Gli episodi ci girano storti, ma saremo bravi noi ad andarci a cercare la fortuna".

Tutti uniti -
"Se vedessi segnali negativi, sarei il primo a togliere il disturbo, ma non è così. Ebagua sarà titolare, anche se non ha fatto nemmeno un allenamento con la squadra. Non ho paura, perché è un lusso che non mi posso permettere, non possiamo avere paura qui a Vicenza con tutti i problemi che abbiamo avuto. Andremo avanti a testa alta, ci saranno tre partite che ci giocheremo alla morte, io con i miei giocatori. Col Trapani è ‘La partita’. Domani voglio vincere con la mia squadra, con i miei tifosi a cui chiedo di starci ancora vicino e con la società. I numeri? Siamo in difetto, non c’è da nascondersi ma è un difetto che va valutato. La squadra, a parte una partita, è sempre stata in equilibrio. Anche sabato abbiamo giocato alla pari, poi per un episodio o la pareggiamo o addirittura la perdiamo".

Le possibili scelte -
"Rizzo? Sarà in panchina, poi valuteremo se potrà darci una mano nel corso della partita. Ci mancano dei punti, dovremo essere bravi a ribaltare l’umore dei tifosi. Non dobbiamo farci intimorire da niente, dovremo essere bravi ad andarci a prendere le vittorie. Poi ognuno tirerà le proprio conclusioni. Noi dobbiamo salvare il Vicenza e il lavoro che stiamo facendo è importante".

SERIE B: SCELTI PER TE