Bari, Colantuono: "Sta passando l'ultimo treno per i play-off"

Serie B
colantuono_bari_getty

L'allenatore biancorosso alla viglia della sfida con la Salernitana: "Non possiamo più commettere passi falsi, non dovremo avere rimpianti. E' l'ultimo treno per qualcosa d'importante, abbiamo l'obbligo di salirci. I tifosi sono fantastici, dovranno darci la giusta carica"

Tre sconfitte consecutive ed appena sette punti nelle ultime nove gare. Il Bari non vive un momento positivo, è scivolato fuori dalla zona play-off ed ora non può più permettersi di sbagliare. I biancorossi devono rialzarsi immediatamente nella partita di domani, alle 12.30, contro la Salernitana. In trasferta quindi, dove il Bari perde da cinque partite consecutive.

San Nicola o fuori casa, al momento, non fa differenza. Il Bari, reduce tra l’altro da un ritiro di tre giorni per preparare questa sfida, non può fallire l’appuntamento contro la Salernitana. "E’ la prima di cinque partite nelle quali non possiamo più commettere passi falsi – ha dichiarato l’allenatore Stefano Colantuono in conferenza stampa - Dobbiamo crederci fino alla fine e stare sempre sul pezzo. Anche perché tutto è ancora possibile. La partita contro la Salernitana è uno snodo importante di questo finale di stagione, servirà una partita all'altezza. Non vogliamo avere rimpianti, per questo motivo siamo pronti a fare quanto nelle nostre forze per centrare gli obiettivi stagionali. In primis mi era stato chiesto il mantenimento della categoria, poi un posizionamento play-off alla luce dell’ottimo momento che stavamo attraversando. E proprio per questo motivo abbiamo deciso di fare questo ritiro". 

"Invito tutti a crederci"

Cinque trasferte e zero punti per il Bari, che ora deve invertire la rotta. "Sta passando l'ultimo treno per qualcosa d'importante – prosegue Colantuono - e abbiamo l'obbligo di salirci. Invito tutti a crederci, a partire da noi stessi. Capisco la tifoseria che è amareggiata e delusa ma nonostante questo ci segue ovunque, sono una componente importante. Saranno tanti anche a Salerno e la mia più grande soddisfazione sarebbe quella di poter regalare finalmente una trasferta serena. Queste cinque partite possono ancora dire qualcosa, ricompattiamoci per venirne fuori insieme. Corsa play-off? Siamo attardati e non si può non evitare di dover guardare alla nostra prestazione e a quello che accade altrove. Il campionato è però aperto e fino all'ultima giornata non molliamo un centimetro. Rispetto a chi ci precede abbiamo chiaramente l'obbligo di vincere ma faremo tutto il possibile". 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche