Trapani, Calori: "Dai ragazzi mi aspetto di più"

Serie B
alessandro_calori_trapani_getty

"A Carpi la squadra ha mostrato un buon atteggiamento - ha detto l’allenatore in conferenza - ma domani dobbiamo cercare di vincere in maniera decisa. Ai ragazzi ho chiesto di svolgere bene il lavoro e bisogna essere pronti per ogni battaglia"

Dopo la sconfitta nell’ultimo turno contro il Carpi, il Trapani intende riprendere la sua corsa verso la salvezza. Per mantenere la categoria la formazione granata non può più sbagliare - come sottolinea Alessandro Calori in conferenza stampa. Così l’allenatore della squadra siciliana ha presentato la prossima gara, che vedrò la Virtus Entella giocare al Provinciale: "A Carpi, nonostante la sconfitta, la squadra ha mostrato un buon atteggiamento - ha detto il tecnico - ma la prossima volta dobbiamo cercare di vincere in maniera decisa, con convinzione".

Sull’avversario

"L’Entella fa un 4-3-1-2 che adotta già dallo scorso anno e che Breda ha mantenuto, è in lotta per i play off, ma noi dobbiamo fare una partita per portare a casa i punti. Questo va fatto sapendo che abbiamo davanti una squadra con una sua struttura e dei valori con giocatori importanti, che va affrontata con rispetto ma al massimo della determinazione e della concretezza. Dobbiamo avere qualcosa in più di tutto. Breda è un grande allenatore e una brava persona. Dobbiamo migliorare molto e fermarli", ha aggiunto Calori. "Il lavoro fatto fino ad ora resta straordinario ma va completato, i ragazzi devono avere il desiderio di chiudere una rincorsa con il giusto senso di appartenenza. Questo è il messaggio che mando, noi come staff prepariamo tutto il lavoro, ma in campo vanno i ragazzi. Io voglio che i giocatori abbiano i meriti, ma anche il senso di responsabilità. Prendersi i meriti per questa rimonta? No, non sono il tipo. Ho chiesto di svolgere bene il lavoro e bisogna essere pronti per ogni battaglia".

Sulla formazione

"Dopo sconfitte come quella dell’ultimo turno bisogna sempre reagire. L’atteggiamento non va cambiato e la gara di domani sarà importante sotto tutti i punti di vista. Mancanza di incisività? Viene dalla partita che affrontiamo, creando molte occasioni non riesci a finalizzare. Per trovare il gol bisogna trovare sempre la soluzione adeguata. Coronado ha abbastanza libertà di andare a trovare lo spazio che vuole e ha una crescita importante. Affiancare Coronado a Nizzetto? E’ l’evoluzione che voglio adottare. Lui sta interpretando bene il ruolo, ho cercato sempre di sfruttare ogni giocatore anche dalla distanza che c’è tra una partita e un’altra. Bisogna capire le situazione a cui andiamo incontro. Tra i convocati non ci sono Kresic e Canotto che sono infortunati. Se raggiungiamo il traguardo? Non so cosa farò…".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche