Trapani, Calori: "Giocato con l'anima e la voglia di non perdere"

Serie B
alessandro_calori_trapani_getty

"Ci sono stati degli episodi arbitrali che non mi hanno convinto - ha detto il tecnico - e mi dispiace perché questa squadra sta facendo una rincorsa incredibile. In ogni caso ho visto una formazione che non si è mai arresa. Pigliacelli? E’ molto duttile…"

Non riesce a portare a casa punti dal Matusa il Trapani di Alessandro Calori, la partita contro il Frosinone termina 1-0 per i giallazzurri. Decide una rete di Dionisi all’11 che consegna così i tre punti alla formazione di casa e rimanda i granata in zona playout. Rimane ferma a 44 punti la squadra siciliana, in attesa di affrontare nel prossimo turno (sabato alle 18) il Cesena, nell’ultima partita in casa della stagione regolamentare. Dopo la partita il tecnico del Trapani si è espresso in questo modo ai microfoni di Sky Sport sulla partita giocata dai suoi ragazzi.

Sugli episodi arbitrali

"Ci sono stati degli episodi che non mi hanno convinto - ha detto riferendosi ad alcuni errori arbitrali - Ariaudo ha quasi tolto la maglietta al mio giocatore in area e i commenti li lascerei a voi. Mi dispiace solo perché la mia squadra sta facendo una rincorsa incredibile e questi episodi (anche se io non ho mai parlato di arbitri) contano, voglio solo dire che bisogna stare attenti perché lavoriamo e combattiamo per venire fuori da una situazione difficile e lo stiamo facendo, indipendente da questa partita. Ora comunque pensiamo alla prossima, quanto accaduto oggi non deve essere un alibi per i ragazzi".

Sulla gara e su Pigliacelli

"In ogni caso ho visto una formazione che non si è mai arresa, nel secondo tempo, pur affrontando una squadra molto forte come il Frosinone, ha giocato veramente con anima e con la voglia di non perdere. Secondo me questi episodi andrebbero un po' rivisti, nel senso che bisognerebbe stare più attenti e su questo non c'è ombra di dubbio”. Così poi Calori ha commentato l’azione 'a tutto campo' del suo portiere: "Pigliacelli? Spesso mi fa anche prendere degli spaventi perché è un pazzo scatenato, ma io glielo lascio fare perché è un ragazzo esuberante, anche se dovrebbe stare un pochino attento su queste cose qui perché potrebbe capitare qualcosa di brutto e far crescere il batticuore anche tra i tifosi. Al di là di tutto sta facendo un campionato importantissimo, diciamo che è molto duttile…", ha scherzato.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche