Playoff Serie B, primo round al Benevento: 1-0 al Perugia

Serie B

I giallorossi vincono 1-0 grazie a un gol di Chibsah - il sesto stagionale, pesano gli errori di Gnahore e Brignoli - e passano l'andata al "Vigorito". Ora il ritorno al "Curi." Annullato un gol alla squadra di Bucchi nel primo tempo

Primo round al Benevento di Baroni, che in un Vigorito strapieno vince 1-0 col Perugia. Decide il sesto gol stagionale di Chibsah, l'ex centrocampista del Sassuolo decisivo col suo destro. Il Perugia, però, paga il doppio errore di Gnahore-Brignoli in occasione della rete. Adesso il ritorno al Curi - gara in programma martedì 30 maggio alle ore 20.30 - la vincente sfiderà una tra Carpi e Frosinone per la finale playoff. "Il nostro sogno continua". Parola di Chibsah.

Le scelte degli allenatori

Benevento col 4-2-3-1, Perugia col 4-3-3. "En garde!". Moduli quasi speculari per i due club, con la squadra di Baroni che manda in campo bomber Puscas insieme a Ceravolo. Cragno tra i pali, poi Gyamfi, Camporese, Lucioni e Lopez nel quartetto difensivo; Chibsah e Viola in mezzo. Questo l'11 del Benevento, che lascia in panchina Amato Ciciretti, uno dei migliori della rosa. Il Perugia di Bucchi, invece, risponde col solito tridente: Terrani, Mustacchio e Di Carmine; spazio anche a Brighi e Dezi, quest'ultimo in grande forma. Tra i pali, infine, c'è il solito Brignoli.

Primo tempo, gol annullato al Perugia

Il "Vigorito" è una bolgia. Entusiasmo, emozioni, tanti cori per un Benevento che sogna la promozione in Serie A. E dopo il minuto di silenzio in onore di Stefano Farina, inizia il match. Pronti, via ed è subito occasione per Falco&co. Ceravolo entra in area ma si lascia ipnotizzare da Brignoli, i giallorossi sciupano una chance. Tuttavia, qualche minuto dopo, il Perugia ha la grande occasione per portarsi in vantaggio e segnare un gol in trasferta. Niente da fare però, la rete di Di Carmine viene annullata per fuorigioco. Primo tempo senza altre emozioni, Mancini viene ammonito a qualche minuto dalla fine. I primi 45' si concludono così. 

Decide Chibsah: "Portiamo avanti un sogno"

Game, set, match. E la decide lui: Raman Chibsah, l'ex centrocampista del Sassuolo al sesto gol stagionale in 38 presenze. Rapido, lesto, bravo ad approfittare di un errore del tandem Gnahore-Brignoli e a battere il portiere con il destro. Così su Sky Sport a fine partita: "Mancano ancora 95' da giocare, non possiamo festeggiare molto. La testa è già a Perugia, ma vogliamo ancora sognare, speriamo di riuscire a farlo. Il nostro sogno ci spinge a non pensare alla fatica, lo stiamo portando avanti. I tifosi? Li ringraziamo". Ora il Benevento sogna, come i suoi tifosi. Il ritorno al Curi sarà decisivo, chi vince andrà in finale playoff contro la vincente di Frosinone-Carpi. Emozione giallorossa quest'oggi, con lo stadio strapieno e una gara giocata in contropiede, perché dopo il vantaggio il Perugia le ha provate tutte per riacciuffare il match. Prima con Dezi, poi con Di Carmine. Nulla però, il sogno di Bucchi passerà per il ritorno in casa. Il primo round va al Benevento di Baroni quindi, coi giallorossi che hanno rischiato di raddoppiare varie volte. Bene Falco, anche Ceravolo. Ma l'eroe del giorno è Raman Chibsah.

I più letti