Inzaghi: "I gol? Gli attaccanti stiano sereni, arriveranno presto"

Serie B

La parole di Superpippo dopo il secondo pareggio consecutivo senza segnare: "I nostri attaccanti hanno sempre fatto gol e continueranno a farli, serve pazienza". E ancora: "Io mi preoccupo quando non ci sono occasioni"

Altro giro, altro 0-0 per il Venezia di Inzaghi. Senza reti anche stavolta, contro il Cesena: "Ma non sono preoccupato - dice Inzaghi su Sky Sport a fine gara - lo sono quando non ci sono occasioni. I miei attaccanti hanno sempre segnato e continueranno a farlo!". Le sue parole.

"Pareggio? Felice lo stesso"

Così Inzaghi a fine gara: "La sofferenza maggiore è per i miei ragazzi, perché alla fine della partita li ho visti abbattuti, e gli ho detto che invece è proprio il contrario. Oggi dobbiamo essere felicissimi, perché abbiamo fatto una grande gara su un campo difficile. Avevo chiesto un muro dietro e non abbiamo rischiato più del necessario: è capitato solo una volta, per una nostra leggerezza. Quando metti quattro-cinque volte l’uomo davanti alla porta, chiaramente devi fare più gol, però lasciamoli tranquilli, cresceranno con calma. Oggi la cosa che mi rende felice è lo spirito, la voglia, l’organizzazione, ed è quello che volevo. Io sono molto felice”.

"Niente gol? Non mi preoccupo"

"Il gruppo si sta allenando bene e sono contento per i miei ragazzi, perché li vedo tutti i giorni, l’anno scorso hanno fatto un campionato eccezionale, per cui sono contento che si tolgano queste soddisfazioni. Mi dispiace un po’ perché una partita del genere andrebbe vinta, soprattutto per loro, mentre io, da allenatore, devo avere la lucidità di analizzare tutto quello di positivo che abbiamo fatto. Per quanto riguarda i goal, l’importante è che un attaccante arrivi quattro-cinque volte all’appuntamento”. Gli attaccanti non segnano ma Inzaghi non se la prende: “A quelli che hanno giocato oggi, ho detto che stasera devono essere orgogliosi di quello che hanno fatto, perché siamo venuti comunque su un campo complicato, con un grande pubblico, a disputare una partita importante. Gli attaccanti devono stare sereni, giocheranno sempre e i goal li faranno. Io mi preoccupo quando un attaccante non ha le occasioni. In area sono stati anche bravi a prendere tanti palloni di testa, anche perché la loro difesa, notoriamente, non lo consente, però magari dovevamo prendere anche la porta”.

I più letti