Salernitana, Bollini: "Spavalderia e cura dei dettagli"

Serie B

L’allenatore granata presenta la trasferta contro il Carpi: "Dovremo mettere in campo il giusto tenore agonistico, attenzione ai dettagli e anche un po' di spavalderia". Sugli avversari: "Quella di Calabro è una squadra di qualità"

Due partite, due pareggi, adesso la trasferta del Cabassi contro un Carpi a punteggio pieno in Serie B: giornata di vigilia di campionato in casa Salernitana, con l’allenatore granata Alberto Bollini che ha presentato così in conferenza la sfida contro la formazione biancorossa allenata da Calabro che si disputerà domani pomeriggio con fischio d’inizio alle ore 15. "E’ presto per avere condizionamenti dalla classifica, siamo solo alle prime battute del campionato e questo è un momento in cui dobbiamo essere particolarmente attenti ai dettagli. Lunedì siamo rimasti un po' scottati e domani dovremo mettere in campo il giusto tenore agonistico, attenzione ai particolari e un po' di spavalderia. Come ho più volte ribadito questo è un gruppo compatto, molto professionale e che lavora bene in allenamento. Oltre ad un concetto fisico e tecnico vedo le giuste interpretazioni delle idee e il senso dell’armonia di gioco", le parole di Bollini.

Bollini: "Carpi squadra di qualità"

L’allenatore della Salernitana ha poi parlato così del Carpi: "La loro qualità non rappresenta una novità per me. E’ una squadra che fin qui non ha subito gol, che sa ripiegare bene in fase difensiva e sa ripartire bene. Hanno mantenuto la stessa intelaiatura dello scorso anno nell’asse centrale, una squadra molto collaudata in cui hanno inserito giocatori interessanti per la categoria che sanno interpretare le due fasi con un tenore agonistico alto e credo sia questa una delle chiavi della partita”. Bollini è poi tornato sul 3-3 con la Ternana: "La Salernitana lunedì è uscita dal campo tra gli applausi del pubblico pur senza vincere e questo credo sia un segnale molto forte che abbiamo ricevuto dalla nostra gente e che ribadirò alla squadra. Domani dovremo essere bravi a coniugare l’atteggiamento offensivo mostrato con la Ternana all’attenzione in fase di non possesso palla e alla scaltrezza del Carpi, con il supporto preziosissimo del nostro pubblico", ha concluso l’allenatore granata.

I più letti