Pescara, Sebastiani: "Ringrazio chi è rimasto. I giovani cresceranno"

Serie B

Il presidente del Pescara, in un'intervista rilasciata a Sky Sport, ha parlato dell'imminente impegno contro il Frosinone e degli obiettivi stagionali: "Ringrazio tutti i giocatori che hanno scelto di rimanere, questa sera affronteremo una formazione candidata alla promozione"

L'impatto emotivo su questa Serie B è stato positivo, tra una forte ambizione di risalita e il desiderio di stupire i propri tifosi. Sì, il Pescara ha le idee chiare, e soprattutto è pronta questa sera a giocarsi l'anticipo della terza giornata contro il Frosinone, "una formazione candidata alla promozione finale". Parola del presidente Daniele Sebastiani, protagonista di un'intervista ai microfoni di Sky Sport: "Il nostro obiettivo è quello di fare un buon campionato, con tanti giovani in squadra. E servirà un po' di tempo affinché dimostrino il loro valore".

Riconoscenza

A testa alta e con una squadra più spregiudicata. Questa la volontà espressa da Zeman durante la conferenza stampa di ieri. Questione di idee e voglia di un calcio propositivo e divertente, in virtù di un gruppo unito e attaccato ai propri colori: "Ringrazio tutti i giocatori che hanno scelto di rimanere, come Benali, Brugman, Zampano e Crescenzi. Ci hanno fatto piacere", ha continuato il presidente del Pescara. Intanto il presente, con il Frosinone che fra poche ore insidierà il campo dell'Adriatico alla caccia della terza vittoria consecutiva. E così i ragazzi di Zeman ripartono davanti al proprio pubblico e col forte desiderio di tornare alla vittoria dopo la sconfitta di Perugia.

"Serve mentalità"

Su e giù. Il Pescara ha iniziato questa nuova Serie B con un vero e proprio 'up and down'. Dall'ottimo esordio contro il Foggia al crollo davanti al Perugia dello scatenato Han. Adesso, però, è il turno del Frosinone, squadra contro cui i biancazzurri in casa non perdono da dieci anni. Ma poco importa, perché Zeman guara solo avanti. "Il Frosinone è una delle favorite, è ruolo che gli spetta, ma il campionato è tutto da giocare", queste le parole dell'allenatore boemo nella conferenza stampa della vigilia. Ci servirà tanta mentalità".

 

I più letti