Ascoli, Fiorin: "Episodio decisivo. Abbiamo gestito male"

Serie B

Dal rigore utile a vincere la partita contro la Pro Vercelli alla sconfitta in casa con il Novara, l'allenatore bianconero analizza il momento dei suoi ragazzi: "Le partite dobbiamo gestirle meglio. Siamo stati penalizzati da un episodio"

La coppia Fiorin-Maresca si ferma davanti a Corini. Una sconfitta maturata dopo la rimonta del Novara, lanciata dalla gran giornata di Alessio Da Cruz: l'olandese classe 1997 sorprende tutti e regala i primi gol della stagione piemontese. Inutile la rete di Lores Varela, che serve solo a stappare momentaneamente la partita. Una doppietta che beffa il Del Duca, emblematico quindi il ramarico di Fiorin: "Siamo partiti bene, ma non abbiamo saputo gestire. Rispetto alla partita con la Pro Vercelli abbiamo visto una crescita", queste le parole dell'allenatore bianconero nel dopo partita.

"L'impegno c'è"

Dal rigore di Rosseti contro la Pro Vercelli a un nuovo passo falso. Oggi, però, l'ex attaccante del Lugano non era in campo. L'Ascoli davanti ha giocato con Favilli punta centrale, ma il suo talento non è bastato a piegare la difesa del Novara. Ma "sull’impegno non posso dire nulla, un episodio ci ha penalizzato in particolare", ha continuato Fiorin nell'analisi del dopo gara. E l'errore di Lanni? "Ci sta, ma ci sono altre situazioni da sistemare. Siamo su ottimi livelli e non mi sentirei nemmeno di parlare di lui, è sereno. "Fa anche delle uscite importanti e interventi puliti. Non do valutazioni al portiere, è un ruolo particolare. Lui è molto disponibile, cerca di giocare la palla, dal nostro punto di vista come espressione di gioco che vogliamo è positiva la valutazione".

Gestione

Qulla di Fiorin è un'analisi fredda e focalizzata al proprio gruppo. Consapevole. "Siamo partiti bene, poi siamo calati. Dobbiamo imparare a gestire meglio le partite. Favilli e Gigliotti hanno sfiorato il gol, dobbiamo crederci: il campionato è lungo. Nel complesso l'atteggiamento della squadra è stato positivo. Nel finale abbiamo richiato qualcosa, ma ci può stare". E adesso l'Ascoli è pronta a ripartite, magari già da sabato in casa dell'Empoli".

I più letti