Pescara, Zeman: "Ci siamo disuniti. Ma è un punto guadagnato"

Serie B

L’allenatore boemo commenta il pareggio contro il Frosinone: "Loro sono i favoriti per vincere il campionato, è un punto guadagnato. Ma il risultato non corrisponde a quanto accaduto sul campo". Pettinari: "Contento per la tripletta, ma contava la vittoria"

All’Adriatico è andata in scena la classica Zemanlandia. Di tutto e di più. Emozioni, spettacolo e tantissimi gol: addirittura 6. Il tutto in una giostra d’emozioni incredibile. Dalla tripletta di Pettinari nel primo tempo, alla rimonta del Frosinone nel secondo. E se alla fine, grazie al Ciano e al Ciofani show, la squadra di Longo ha strappato un punto prezioso, lo stesso non si può dire di quella di Zeman: "E' un vero peccato gettare la partita così. Nel primo tempo è stata una gara equilibrata dove siamo riusciti a prevalere. Nella ripresa invece ci siamo disuniti a centrocampo, abbiamo lasciato giocare i nostri avversari che sanno farlo molto bene", queste le parole dell’allenatore boemo nella conferenza stampa del post partita.

"Dobbiamo lavorare"

Servirà ancora tempo, parola dello stesso Zeman: "Dobbiamo lavorare, ci sono ancora diversi meccanismi da oleare. Il nostro è un cantiere aperto: bisogna lavorare ancora fino all'ultimo dettaglio: è vero che il campionato è lungo, ma bisogna cominciare ad ingranare. Dobbiamo imparare da queste situazioni". Merito però anche dell'avversario, un Frosinone sempre vivo e impartita nonostante il 3-0 del primo tempo. Questione di cuore, quello che nel finale è mancato ai ragazzi di Zeman.

Super Pettinari

Il boemo, alla viglia della partita, aveva chiesto una squadra spregiudicata. E così è stato. Il Pescara ha creato, segnato e ha da subito schiacciato il piede sull'acceleratore. Il tutto a discapito dell'equilibrio finale: "Nella ripresa c'è stato un calo di attenzione. Ci siamo abbassati ed abbiamo subito la manovra del Frosione. Dobbiamo migliorare tanto. Sono contento per la tripletta, ma è come se fosse una sconfitta", parola di Stefano Pettinari. Un attaccante scatenato, tra gol e una voglia immensa di tornare alla vittoria. "Eravamo in vantaggio di 3 gol, dovevamo portare a casa la vittoria. Ho lavorato tanto per essere qui, ringrazio il mister per la fiducia. Cerco di ripagarlo, speriamo di continuare così. Voglio aiutare la squadra a vincere, non a pareggiare".

Reazione

Perché se il Pescara con il passare dei minuti ha perso la bussola della partita, allo stesso tempo il Frosinone è stato bravo a non mollare: "Loro sono tra i favoriti per vincere il campioanto, hanno preso tre pali nel primo tempo a dimostrazione che sono una squadra forte", ha continuato Zeman nel dopo partita. Ma nel concreto cosa rappresenta il punto di ieri? "Visto il primo tempo sono persi, nel complesso della gara invece si stratta di un punto guadagnato. Nel secondo tempo il centrocampo non ha ben protetto la difesa di conseguenza eravamo scoperti. Guardando le statistiche per me siamo stati penalizzati. Certo, il nostro secondo gol era in fuorigioco, è vero anche però che c'era un rigore per noi e la punizione del gol di Ciano non era fallo. Il risultato non corrisponde a quanto accaduto sul campo

I più letti