Serie B - Carpi, Pasciuti: "Lavoro e piedi per terra"

Serie B

Il centrocampista biancorosso lancia un messaggio chiaro alla sua squadra: "Siamo primi, ma dobbiamo continuare a lavorare sodo e mantenere i piedi per terra". Sulla Cremonese: "Ottima squadra, ma noi siamo davvero un bel gruppo"

"La classifica dice che siamo primi, abbiamo fatte tre partite molto positive e ora andiamo ad incontrare una Cremonese che è un’ottima squadra ed è anch’essa partita forte. Non mi aspettavo di partire così bene ma sapevo che la società avrebbe allestito una squadra competitiva. Sono andati via tanti giocatori, quando c’è da ripartire con un ciclo nuovo è anche giusto così", parola di Lorenzo Pasciuti. Quasi un 'nuovo' acquisto per il Carpi: "L’anno scorso sono stati fuori cinque mesi, è stata dura, ma sono ripartito senza problemi, il ginocchio sta bene e spero di continuare così. Come mi trovo nel nuovo ruolo davanti la difesa? E’ la prima volta che ci gioco ed è un ruolo che mi piace, tocco molti più palloni che in altre posizioni del campo. E’ stato bravo il mister in questi due mesi a lavorare su un sistema di gioco che non avevamo mai utilizzato", le parole del calciatore del Carpi in conferenza stampa.

Pasciuti: "Lavoro e piedi per terra"

"Si sta formando un bel gruppo, ci sono molti giovani che hanno fame e grande voglia, l’importante è tenere i piedi per terra e continuare a lavorare come stiamo facendo", ha proseguito Pasciuti. Che ha poi focalizzato l’attenzione sulla Cremonese, prossima avversaria del Carpi: "E’ una formazione che ha fatto molti gol nelle ultime due partite e la classifica parla per loro. Hanno una squadra forte, hanno messo dentro giocatori importanti e sappiamo che ci attende una battaglia". Il centrocampista biancorosso ricorda poi un episodio da… cancellare al più presto: "L’ultima volta a Cremona la ricordo bene, fui espulso a 5 minuti dalla fine che vincevamo 2-1 e non feci in tempo ad entrare negli spogliatoi che andammo sotto 3-2", ha concluso Pasciuti.

I più letti