Parma, al Tardini arriva l'Empoli di Caputo e Donnarumma

Serie B

Gli emiliani sono reduci dalla seconda sconfitta consecutiva, stavolta ottenuta sul campo del Perugia che ha vinto 3-0. La prossima sfida vedrà il Parma impegnato contro l'Empoli, tra le formazioni più in forma del momento in Serie B

Dopo la trasferta di Perugia, il Parma torna al “Tardini” per affrontare l’Empoli. Il club toscano ha ottenuto fino a questo momento 8 punti in classifica, dopo 2 vittorie e altrettanti pareggi. L’Empoli è una delle tre retrocesse che partecipano all’attuale campionato di Serie B Conte.it, assieme a Palermo e Pescara. I toscani in questa stagione hanno affidato la panchina al tecnico Vincenzo Vivarini. Dopo aver lavorato come allenatore in seconda ed osservatore tra Giulianova e Pescara, Vivarini ha ottenuto la promozione in Lega Pro con il Chieti nel 2009/10 e ha raggiunto il 6° posto nel campionato successivo, per poi passare all’Aprilia con il quale è arrivato fino ai playoff sempre di Lega Pro. Con il Teramo ha ottenuto la promozione in B nel 2014/15 (vincendo la Panchina d’Oro di categoria); infine la scorsa stagione ha allenato il Latina. All’esordio stagionale, l’Empoli ha pareggiato per 1-1 sul campo della Ternana Unicusano, mentre nella seconda gara casalinga ha battuto il Bari per 3-2: qui si è messo in luce l’attaccante Francesco Caputo, neo acquisto del club, con una doppietta e un assist. Alla terza, il pareggio sul campo del Palermo per 3-3 è arrivato in rimonta, ancora grazie a una doppietta dell’attaccante ex Bari, che si è ripetuto anche nella vittoria 3-0 contro l’Ascoli alla quarta giornata.

Caputo-Donnarumma, che coppia

Caputo in attacco fa coppia con un altro nuovo arrivo, Antonio Donnarumma. L’intesa tra le due punte in questa prima parte del campionato sta funzionando nel 3-5-2 di Vivarini, come si è visto in occasione del secondo gol al Bari. Il mercato estivo ha portato all’Empoli, dopo le cessioni di Mario Rui al Napoli dopo l’anno in prestito alla Roma e di Assane Dioussé al Saint-Etienne in Ligue 1, arrivi come i portieri ex Chievo e Catania Ivan Provedel e Pietro Terracciano, i difensori in prestito Simone Romagnoli (dal Carpi), Moustapha Seck dalla Roma, Joel Untersee dalla Juventus e Sebastiano Luperto dal Napoli, oltre al centrale del Carpi Lorenzo Lollo e l’esterno sinistro del Genoa Nikola Ninkovic, in gol contro l’Ascoli nell’ultimo turno.

I più letti