Ascoli, Fiorin: "La squadra è in crescita nonostante le sconfitte"

Serie B

Parla l'allenatore bianconero dopo la sconfitta di Frosinone: "Abbiamo affrontato in pochi giorni le due squadre più in forma del campionato, ma la squadra è in crescita". Il ds Giaretta: "Non si è vista la differenza tra noi e una squadra che lotta per la promozione in Serie A"

Dopo l'Empoli, il Frosinone. L'Ascoli perde ancora, bianconeri sconfitti per due volte in quattro giorni dalle due squadre che al momento guidano la classifica in Serie B. Contro il Frosinone un ko arrivato in pieno recupero, con il gol decisivo di Terranova. Fiorin soddisfatto per la prestazione, deluso per il risultato. "In tre giorni abbiamo incontrato le due squadre più forti del Campionato che puntano alla promozione diretta – ha dichiarato l'allenatore bianconero - C'è stata una risposta positiva della squadra sul piano dell'agonismo e del duello, ma anche nella gestione della gara, aspetto che finora era un po' mancato. Abbiamo disputato una partita alla pari, è mancata ancora una volta la finalizzazione; anche se gli episodi sono stati a nostro favore, non li abbiamo sfruttati e quindi dovremo migliorare nella concretizzazione. Costruzione e possesso palla ci sono, ma se non siamo concreti, rischiamo d'essere solo belli. Ai ragazzi non possiamo dare nessuna responsabilità, la linea difensiva si è mossa molto bene così come ha funzionato la collaborazione col centrocampo, la squadra è stata molto corta e quindi da questo punto di vista siamo contenti; il Frosinone non ha creato grossi problemi alla nostra porta. Domenica col Cesena sarà battaglia, non molliamo niente".

Giaretta: "Ascoli-Frosinone? La differenza non si è vista"

Questo, invece, il commento del direttore sportivo Giaretta: "Non si è vista in campo la differenza fra l'Ascoli e una squadra che punta alla promozione diretta; il calcio molto spesso è crudele come lo è stato stasera. La squadra ha disputato una gara coraggiosa, seppur alla vigilia si temesse una brutta figura di fronte a una squadra attrezzata e forte come il Frosinone, lo stesso team dello scorso anno rinforzato ulteriormente da Ciano. Per contrastare questo Frosinone dovevamo disputare una grandissima partita e da parte della squadra c'è stata una gran prova d'orgoglio, ma purtroppo è arrivato questo gol al 95'. Sappiamo che la strada da perseguire è questa, quindi dobbiamo continuare a lavorare moltissimo come stiamo facendo, con allenamenti di alto livello. Quella di stasera è una botta che abbatterebbe anche un elefante, ma ci dobbiamo rialzare subito, negli spogliatoi a fine gara i più grandi incoraggiavano i più giovani a riprova del grandissimo gruppo che c'è. Siamo orgogliosi della prova fornita dai ragazzi, una bella prestazione di tutti, ma voglio sottolineare sul finale, prima del gol beffa, la bellissima parata di Lanni, se mai ci fosse bisogno di sottolineare gli interventi di Ivan".

 

I più letti