Carpi, Calabro: "Reagire con lucidità"

Serie B

L’allenatore biancorosso presenta la trasferta contro la Virtus Entella: "Dopo la sconfitta con il Foggia mi aspetto una reazione di impeto ma anche razionale, perché la lucidità non deve mai mancare. Sono certo che adotteremo il giusto atteggiamento"

"Mi aspetto una reazione di impeto ma anche razionale perché la lucidità non deve mai mancare. E’ la prima volta che approcciamo una gara venendo da una sconfitta, sono curioso anche io ma sono convinto che questa squadra risponderà bene dal punto di vista dell’atteggiamento", messaggio chiaro quello lanciato da Antonio Calabro alla sua quadra dopo la sconfitta con il Foggia. L’allenatore del Carpi parla così alla vigilia della sfida contro la Virtus Entella: "Ogni trasferta ha le sue peculiarità. Il campo dell’Entella ricorda quello della Virtus Francavilla, un’erba sintetica di cui conoscevamo rimbalzi e reattività. Dovremo essere bravi ad essere reattivi perché la palla esce ma rientra velocemente e anche le palle da fermo saranno importanti. L’Entella ha fatto ottimi risultati fuori casa pareggiando a Pescara e Foggia, in casa ha avuto difficoltà iniziali con un Perugia che però fece una prestazione eccellente e l’Entella propose calcio e molte situazioni favorevoli. C’è da stare attenti agli inserimenti e alle tante soluzioni che hanno", ha affermato Calabro.

"Con il Foggia commessi errori di gioventù. Serie B logorante"

L’allenatore del Carpi analizza poi il momento della sua squadra: "Il campionato di B è lungo e logorante, abbiamo una rosa ampia e con lo staff stiamo facendo le valutazioni per mettere in campo una squadra che possa reggere l’impatto con una partita così insidiosa sapendo che ci sono molti giocatori che ancora non si sono espressi ma che hanno voglia di farlo". Calabro poi prosegue: "Già nel primo tempo col Foggia c’è stato qualche accenno di problemi, dopo aver segnato abbiamo perso 10-15 metri. Nel secondo tempo invece eravamo fermi, non abbiamo contrastato, stavamo fermi sulle traiettorie e ci siamo quasi fatti gol da soli. Bisogna migliorare, ma sono errori di gioventù di una squadra nuova, che ha fatto 10 punti in 5 partite che nessuno si aspettava e che deve mettersi cinque squadre alle spalle alla fine. Queste difficoltà ci sono e ci saranno, ma sono fisiologiche. Mi aspetto una risposta importante dalla squadra", ha concluso l’allenatore della formazione biancorossa.

 

I più letti