user
06 ottobre 2017

Novara, Corini: "Il Frosinone? E' una squadra candidata a vincere il campionato"

print-icon
cor

L'allenatore del Novara è intevenuto in conferenza stampa per presentare la sfida contro il Frosinone, match delicato contro una formazione che, secondo Corini, lotterà per la promozione

"Nutro ancora la speranza di poter essere in panchina contro il Frosinone". Eugenio Corini non ci sta e, in conferenza stampa, torna a ribadire la sua contrarietà alla squalifica che potrebbe fargli saltare la gara contro gli uomini di Longo. "Abbiamo fondato il ricorso sul fatto che non ho offeso né l’arbitro né l’assistente, ho meritato l’allontanamento ma non meritavo la squalifica, spero che venga accettato il nostro ricorso in modo da poter essere in panchina. Peraltro sarebbe la prima volta che vengo squalificato". Archiviata la questione squalifica, Corini poi si concentra sul match contro il Frosinone: "I valori sono stati certificati dal campionato scorso e da questo inizio di stagione, hanno grande qualità in tutti i reparti e un allenatore bravo, abbiamo la certezza di affrontare una squadra candidata a vincere il campionato, che ha cambiato pochissimo; conservano il sistema dello scorso anno a cui hanno aggiunto Ciano, un atleta capace di rompere gli equilibri. Contromisure? Non dobbiamo modificare la nostra attitudine, abbiamo le idee chiare sulla strategia da mettere in campo, mancano ancora 3 allenamenti e ci stiamo lavorando al massimo. A Foggia mi è piaciuta la capacità di rimanere dentro la partita e provare a far male agli avversari fino alla fine. Siamo un gruppo nuovo, abbiamo avuto oggettive difficoltà nella profondità della rosa per tanti motivi, sappiamo di dover crescere ma siamo consapevoli di poter stare in questa categoria; attraverso l’impegno quotidiano e quel pizzico di cattiveria necessaria potremo far venire fuori le nostre capacità. Le prossime tre gare sono un banco di prova importante per capire chi siamo".

Corini e i singoli

L’allenatore del Novara poi si sofferma sui singoli: "Orlandi? Considero lui e considero tutti, le scelte della gara sono dettate dalle risposte che ricevo in settimana. Andrea sta lavorando bene, ho una grandissima stima di lui e ho apprezzato la sua disponibilità contro il Cittadella; ha avuto qualche problemino ma adesso sta molto meglio. Per quanto riguarda Ronaldo, infine, dopo il 2-1 a Foggia è andato un po’ in sofferenza ma domenica è stato protagonista di diverse giocate importanti, è cresciuto tanto dall’inizio del campionato e nell’arco della partita tira sempre fuori qualcosa di vantaggioso, mi aspetto miglioramenti continui da lui e ci stiamo lavorando. Sansone? E’ un giocatore molto fisico, l’ho visto in miglioramento e in questo momento lo considero un’ottima opzione a partita in corso. Con Macheda, so di potergli chiedere molto di più in termini di apporto al gioco offensivo e qualità delle giocate".

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi