Avellino, Novellino: "Serve umiltà. Il Bari è da promozione"

Serie B

"Andiamo ad affrontare una squadra costruita bene, ma soprattutto con grande pubblico. In settimana abbiamo lavorato in maniera meticolosa, andremo a Bari per fare la nostra partita", queste le parole di Novellino alla vigilia della partita del San Nicola

Novellino vole spezzare quel tabù, quello del San Nicola, stadio in cui l'Avellino non ha mai vinto. Ecco le parole dell'allenatore dei Lupi in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro il Bari: "L’euforia va bene, ma bisognerà avere la giusta umiltà. Abbiamo voglia di fare bene, mettendo in campo la giusta cattiveria agonistica. Essere spavaldi non mi piace, ma dobbiamo dare continuità a quanto di buono è stato fatto fin qui". Sul Bari: "Ci aspetta un campo difficile, il Bari è una delle candidate per vincere il campionato, ma siamo consapevoli che la montagna va scalata nella giusta maniera. Dobbiamo superare questo ostacolo con il giusto approccio mentale".

Scelte

Il ballottaggio principale è quello tra Asencio e Castaldo: "Stanno bene entrambi. Gigi è giovane dentro. Abbiamo una rosa competitiva vogliosa di fare bene. Entrambi hanno la possibilità di giocare. Al di là del Bari, io non mi adatterò. Dobbiamo interpretare al meglio il nostro gioco. A differenza dello scorso anno noi siamo migliorati in meglio. Andiamo ad affrontare una squadra costruita bene, ma soprattutto con grande pubblico. In settimana abbiamo lavorato in maniera meticolosa, andremo a Bari per fare la nostra partita". E infine la scelta del portiere: "Radu è il titolare, ma è rientrato solo oggi quindi Lezzerini ha buone possibilità di giocare".

 

I più letti