Frosinone, verso la Salernitana: terapie per Frara, Dionisi in permesso

Serie B

L’allenatore ha presentato la sfida contro la Salernitana in conferenza stampa: "Stiamo facendo un percorso giusto, potessi prenderei tutte le pressioni per me e lascerei fuori la squadra"

Altra giornata di allenamento per il Frosinone di Moreno Longo, la formazione gialloblù è tornata in campo nel pomeriggio e i calciatori hanno così continuato a preparare la trasferta in programma per affrontare la Salernitana. A Ferentino - si legge sul sito ufficiale del club - la squadra ha svolto un iniziale riscaldamento, poi una serie di esercitazioni tecnico tattiche e una partitella a campo ridotto. Ancora differenziato per Frara che ha svolto terapie, assente invece Dionisi. Domani alle 10:30 è in programma la seduta di rifinitura prima della partenza per Salerno.

Le parole dell'allenatore

A due giorni dalla partita, l’allenatore ha già presentato la gara in conferenza stampa. Queste le sue parole, riportate dal sito ufficiale del Frosinone: "Questi ragazzi stanno facendo il percorso che debbono compiere. L’inizio li ha visti fare cose eccezionali, e credo non sia stata data la giusta risonanza a questo rispetto ad esempio a qualche pareggio delle ultime partite. E’ stato fatto passare tutto per una cosa scontata, non è stato percepito in maniera adeguata. Dopo il Palermo abbiamo parlato tra di noi per dare consapevolezza di quanto i ragazzi stanno facendo. Sono state analizzate con serenità queste ultime quattro gare, che prese singolarmente hanno tutte una loro spiegazione. C’è stata una presa di coscienza: ci sono tante cose da migliorare ma anche tante cose sulle quali poter lavorare con fiducia da qui al prosieguo del campionato".

Sulle pressioni e le responsabilità

"Quando sono arrivato qui dissi di nutrire grande senso di responsabilità per raggiungere un obiettivo che tutti volevamo. Le pressioni e le responsabilità non mi spaventano, se potessi le prenderei tutte io e lascerei fuori la squadra che a mio avviso è l’unica a non dover percepire la pressione. Possiamo commettere solo un errore in questa stagione, quello di farci del male da soli, abbiamo la consapevolezza di essere una buona squadra ma di dover fare un campionato esattamente come abbiamo fatto negli altri anni. Siamo qui per migliorarci e per farlo l’unica ricetta è tirarsi su le maniche e cercare di lavorare giorno per giorno. Per arrivare ad un obiettivo che dobbiamo raggiungere tutti insieme".

Sulle probabili scelte

Sulla formazione: "Gli unici due infortunati sono Paganini e Frara. Dionisi ha un permesso. In queste tre partite darò spazio a diversi giocatori, anche a qualcuno che non abbiamo visto in queste giornate. Questa rosa ha delle alternative e dei giocatori che meritano delle possibilità. Citro darà il suo contributo, in queste tre partite vedremo anche lui nella formazione, titolare o a partita in corso. Troviamo un avversario con grande entusiasmo soprattutto dopo la vittoria di un derby in quel modo. Per noi però deve cambiare poco. Dobbiamo pensare al Frosinone. Ci sarà grandissimo rispetto ma al contempo dobbiamo andare ad affrontare l’avversaria con grande coraggio".

Sui tifosi e ancora sull'avversario

"Ai tifosi mi sento di dire di continuare ad amare la squadra come hanno fatto in questi anni. Ho bene in mente una tifoseria che ha applaudito la squadra dopo una retrocessione, è stata davvero una manifestazione d’affetto fuori dal comune”. E ancora sull’avversario: “Il modulo della Salernitana è cambiato diverse volte in questa prima parte di stagione. Ipotizzare come giocherà non sarà facile. Ad Avellino hanno iniziato con il 3-4-3 per poi cambiare la partita con il 4-2-4. In questo senso andremo a giocarcela con le nostre qualità, con la consapevolezza che siamo il Frosinone e possiamo andare a Salerno a giocare un’ottima partita".

I più letti