Pescara, Zeman: "Lavoriamo per giocare a calcio. Mancuso è generoso"

Serie B

Va al Pescara di Zeman la sfida del gol all’Adriatico, teatro dell’incrocio tra attacchi prolifici e difese vulnerabili: "Questa squadra sta lavorando per giocare a calcio. Nel primo tempo abbiamo puntato troppo su palle lunghe e ripartenze", ha detto l'allenatore boemo nel post partita di Sky Sport

Va al Pescara di Zeman la sfida del gol all’Adriatico, teatro dell’incrocio tra attacchi prolifici e difese vulnerabili. Tesi ribadita dal 2-1 finale che premia gli abruzzesi dell’ex allenatore ora a -1 dal comando. Novellino illuso dalla gemma di Bidaoui, prodezza subito vanificata da Mancuso. Zampano nelle vesti di assist-man nonché sciagurato sotto porta, errore clamoroso tuttavia rincuorato dallo scatenato Pettinari (8 gol in stagione). Queste le parole dell'allenatore boemo: "Ci sono squadre con giocatori più importanti, le qualità escono alla distanza, a marzo si vedrà. Per ora è un campionato equilibrato, si può vincere o perdere con tutti. Non c'è una squadra che sta dominando sul piano del gioco. Empoli, Frosinone e altre squadre troveranno la loro strada".

Consapevolezza

"Questa squadra sta lavorando per giocare a calcio. Nel primo tempo abbiamo puntato troppo su palle lunghe e ripartenze. Mancuso è generoso, tecnicamente non è un fenomeno. È un attaccante, in area ci va".

I più letti