Carpi, Calabro: "Palermo? L’atteggiamento sarà determinante"

Serie B

L’allenatore della formazione biancorossa presenta la sfida con il Palermo: "L’atteggiamento che adotteremo sarà fondamentale. Bisogna migliorare sui calci piazzati: i dettagli in questo campionato fanno la differenza"

Il pareggio contro la Pro Vercelli nell’ultima gara di campionato, adesso l’esame Palermo al Cabassi. "Nell’atteggiamento non deve cambiare niente, dev’essere sempre lo stesso contro ogni squadra e contro avversari forti come il Palermo. L’atteggiamento dev’essere alla base della nostra prestazione. Il Palermo è una squadra importante, ben allenata, che avrà anche il dente avvelenato per la sconfitta col Novara. Bisognerà tenerli sotto pressione per limitare i loro pregi, hanno giocatori importanti che possono cambiare la partita in ogni momento e bisognerà tagliare loro i rifornimenti", parla così Antonio Calabro in conferenza stampa alla vigilia della sfida del Cabassi. L’allenatore del Carpi ha poi aggiunto: "Non pensiamo di trovare una squadra che ci sottovaluterà o appagata da un momento positivo, Tedino oltretutto sa leggere le partite e anche col Novara ha alternato la difesa a 3 con quella a 4. Li abbiamo studiati e sappiamo che possono fare gol in tanti modi e hanno giocatori che possono risolvere la partita in ogni momento".

"Bisogna migliorare nei calci piazzati: i dettagli fanno la differenza"

Calabro analizza il momento del suo Carpi: "L’obiettivo di questi due giorni dopo Vercelli era reintegrare energie fisiche e mentali per affrontare questa partita. Insieme allo staff stiamo valutando ogni aspetto, la gara sul sintetico può essere più difficile da recuperare in termini muscolari. La fatica a segnare da lontano e sulle palle inattive? Siamo stati pericolosi a Venezia e anche a Vercelli, dove siamo stati bravi a contenere la loro pericolosità con Mammarella. Ma sicuramente dobbiamo migliorare i numeri su calcio piazzato, perchè in questo campionato anche i dettagli fanno la differenza. Pasciuti, Mbaye e Giorico tornano a disposizione, Mbakogu è convocato ma dev’essere valutato. Fisicamente la squadra sta bene, a Vercelli abbiamo chiuso in crescendo nonostante un campo che col sintetico solitamente comporta un calo alla distanza per chi non c’è abituato", ha concluso l’allenatore del Carpi.  

I più letti