Palermo, Zamparini: "Squadra in crescita, bravo Tedino"

Serie B

Parla Maurizio Zamparini: "La squadra sta crescendo, si possono fare degli errori ma Tedino è stato bravo a ricompattare il gruppo. Pubblico? Non capisco perchè reagiscono così. Spero che sui nazionali prevalga la giustizia"

Primo posto in classifica grazie ai due gol di Nestorovski che hanno steso l'Entella, momento positivo per il Palermo che si gode la nuova posizione da capolista. Con tanto di complimenti da parte di Maurizio Zamparini: "La squadra sta crescendo e si possono fare degli errori come contro il Novara – ha dichiarato al sito ufficiale - Bravo Tedino a ricompattare la squadra, nonostante le assenze. Nestorovski? Non a caso abbiamo rifiutato 15 milioni da un club italiano negli ultimi giorni di mercato, volendo andare in Serie A sappiamo quanto sia importante come capitano e uomo".

"Pubblico? Non capisco questa reazione"

La note negativa dell'ultima partita del Barbera contro l'Entella riguarda il pubblico, mai davvero numeroso in occasione delle sfide interne della squadra rosanero. "Non capisco questa reazione – prosegue Zamparini - Le nuove leve hanno visto il Palermo in A e in Europa e sono deluse di vederlo adesso in queste condizioni, gli anziani invece sanno dove ho preso questa squadra. Quando si vince una partita la vittoria è del club, quando c’è una sconfitta invece perde Zamaprini. Questo è molto brutto. Quando io viaggio, molti siciliani e palermitani mi ringraziano e rispecchiano la vera Palermo. Non capisco quelli che mi trattano come straniero, mi chiamano "friulano" nonostante tutto il mio amore verso il loro club". Problema costante, invece, è quello riguardante i nazionali, che potrebbe rappresentare un handicap per il Palermo anche nella prossima, imminente sosta. "Spero prevalga la giustizia, i giocatori li paghiamo noi. Le nazionali sono importanti ma non possono occupare sempre i giocatori", conclude Zamparini. 

I più letti