Perugia, Breda: "Mi è piaciuto l'atteggiamento"

Serie B

Il giocatore del Perugia analizza il pari ottenuto con la Cremonese, sottolineando come la vittoria sarebbe stato il risultato più giusto

Serviva una riscossa e, parzialmente, il Perugia è riuscito a prendersela. Dopo il cambio in panchina e l’arrivo di Breda, gli umbri hanno fermato l’emorragia di sconfitte, ottenendo un buon pari in trasferta contro la Cremonese. Una prestazione davvero convincente quella di Dossena e compagni, andati comunque vicini alla vittoria: "Sono contento della mia prestazione anche se avrei preferito vincere – le parole di Dossena sul sito del club - comunque oggi era importante riuscire a fare risultato e ripartire. Sul gol sono stato bravo a colpire entrando in terzo tempo, ho provato una grande gioia soprattutto per essermi fatto trovare pronto a questa chiamata. Abbiamo giocato una grande partita e meritavamo di vincere ma abbiamo pagato gli episodi sfavorevoli. Purtroppo sul gol di Paulinho la palla ci ha sorpreso scavalcandoci però credo che sia stato anche fortunato oltre che bravo a sfruttare l’opportunità. Poi siamo stati bravi a rimanere compatti rimanendo concentrati. Ho giocato poco perché davanti a me ci sono giocatori di grande esperienza dai quali c’è solo da imparare, lavorerò per guadagnarmi il mio spazio, cercando come oggi di farmi trovare pronto. Ho avuto una contusione al polpaccio, ora sto bene".

Breda sorride

Roberto Breda guarda il bicchiere mezzo pieno, esprimendo la sua soddisfazione per la prestazione della sua squadra: "Sono soddisfatto, i ragazzi mi sono piaciuti come atteggiamento, spirito di squadra, capacità di reagire di fronte alle difficoltà. Ci hanno sempre creduto, sono rimasti sempre in partita, potevano portare a casa qualcosa di più. Ma intanto abbiamo fermato l’emorragia delle sconfitte e siamo ripartiti. Nei due giorni precedenti avevo trovato un gruppo attento e disponibile, avevo detto niente alibi e tanto lavoro, ho trovato da parte loro l’atteggiamento giusto, mi è piaciuta la squadra che si è dimostrata sempre propositiva nelle difficoltà, attenta e con la voglia di trovare le soluzioni per sopperire alle difficoltà e riportare a casa i punti. Uno degli obiettivi prima della partita era restare sempre in partita, non subire gli episodi, non siamo andati sotto ma di episodi che potevano creare confusione ce ne sono stati. Sono contento ma dal punto di vista tecnico-tattico analisi non se ne possono fare, ora avremo nove giorni per lavorare e potremo creare qualcosa di diverso. Non so ancora se questo è il modulo giusto o se a questo modulo potrò affiancarne altri, intanto era importante dare un segnale e i ragazzi lo hanno fatto".

I più letti