Salernitana, si ferma anche Schiavi: lesione all'adduttore

Serie B

Dopo gli  infortuni di Sprocati, Bernardini e Perico, arrivano ancora brutte notizie dall’infermeria granata: Alberto Bollini sarà costretto a rinunciare anche a Raffaele Schiavi, lesione dell’adduttore sinistro per lui

Un momento felice in campo con la seconda vittoria consecutiva arrivata contro l’Empoli lo scorso sabato che ha permesso alla squadra di salire a quota 19 punti in classifica, solo due in meno rispetto al Palermo capolista, una situazione davvero delicata per quel che riguarda le notizie che giungono dall’infermeria. In casa Salernitana, infatti, sono costretti a fare i conti con l’ennesimo stop, quello di Schiavi: "La risonanza muscolare effettuata nella giornata di oggi presso il Centro Polidiagnostico Check-Up da Raffaele Schiavi ha evidenziato una lesione muscolare all’adduttore sinistro. Le sue condizioni saranno rivalutate con nuove indagini tra 15 giorni", si legge nella nota ufficiale diramata dal club. Un brutta notizia, purtroppo per Bollini non l’unica, con l’allenatore granata che oltre a Schiavi sarà costretto a rinunciare ad altri tre importanti pedine della sua rosa: "Gli esami diagnostici effettuati presso il Centro Polidiagnostico Check-Up hanno evidenziato le seguenti diagnosi: Mattia Sprocati ha riportato una lesione muscolare al soleo destro, la prognosi è di circa quattro settimane salvo complicazioni; Alessandro Bernardini ha riportato una lesione muscolare di secondo grado a carico del gemello, la prognosi è di circa otto settimane salve complicazioni; Gabriele Perico ha riportato una lesione miotendinea al bicipite femorale destro, la prognosi è di circa sei settimane salvo complicazioni", recita la nota pubblicata dal sito granata.

Esercitazioni tecniche, tattica e lavoro di forza

Salernitana che questo pomeriggio è tornata al lavoro per proseguire nella preparazione della sfida con il Bari, gara in programma sabato pomeriggio all’Arechi con fischio d’inizio alla ore 15. Il gruppo granata si è ritrovato al campo "Mary Rosy": seduta iniziata con un riscaldamento tecnico, prima che Alberto Bollini dividesse in due gruppi la squadra con i calciatori che hanno svolto rispettivamente esercitazioni tecniche seguite da un lavoro di forza ed esercitazioni tattiche. Per concludere l’allenamento odierno una partitella finale sotto l’occhio vigile dell’allenatore granata. Salernitana che tornerà ad allenarsi nella giornata di mercoledì allo stadio Arechi.

I più letti