Cittadella, Venturato: "Meritavamo la vittoria. Bisogna rimanere sereno"

Serie B

Ecco le parole dell'allenatore del Cittadella nel post partita dopo il pareggio con la Ternana: "Dispiace non aver portato a casa una partita che meritavamo di vincere, ma prendiamo il punto e guardiamo avanti"

Volano Cremonese e Venezia ma non il Cittadella, bloccato al Tombolato dalla Ternana di Pochesci. Umbri in buona compagnia all’ultimo posto eppure convincenti per approccio e filosofia offensiva, cardini ormai riconosciuti all’ex allenatore del Fondi. Arrighini illude i veneti, Carretta regala un punto alla causa rossoverde: un pareggio che ribadisce la mancanza di continuità nei risultati per Venturato, tesi palesata dal rendimento stagionale (5 vittorie e altrettanti ko) e da velleità di vertice ancora sospese a centro classifica. Ecco le parole di Venturato ai microfoni di Sky Sport

Le parole di Venturato

"Dispiace non aver portato a casa una partita che meritavamo di vincere, ma prendiamo il punto e guardiamo avanti. Ormai siamo abituati alle squadre che vengono a Cittadella e si chiudono dietro, sta a noi migliorare nel movimento di palla e nell’essere cinici davanti alla porta. Alla fine non sono arrivati i tre punti ma abbiamo fatto un’ottima prestazione. È chiaro che gli avversari ci studiano e andranno ad ostacolare i nostri punti di forza, dobbiamo essere bravi noi a non farci condizionare da questo e per far ciò dobbiamo continuare a lavorare in settimana. Arrighini ha fatto una prestazione importante, l’ho sostituito perché era più stanco di Litteri, però anche oggi ha dimostrato di essere una risorsa importante per questa squadra".

Consapevolezza

"È un momento in cui la squadra fa buone prestazioni, come successo anche settimana scorsa con lo Spezia. Abbiamo preso gol in una situazione un po’ così, forse c’era fallo su Varnier. Meritavano di più, ma dobbiamo essere consci che dobbiamo rimanere sereni, lavorare e continuare a migliorare. Il campionato è ancora molto lungo e dobbiamo continuare a rimanere concentrati. Abbiamo avuto anche oggi diverse situazioni per segnare, le più importanti con Schenetti e Arrighini, ma il portiere è stato bravo. Rimanere sull’1-0 è sempre un rischio".

 

I più letti