Perugia-Carpi, Calabro: "Abbiamo la nostra strategia, ma Mbagoku sarebbe stato perfetto per questa gara"

Serie B

Le parole in conferenza stampa dell’allenatore del Carpi in vista della prossima sfida, la trasferta sul campo del Perugia valida per la quindicesima giornata di Serie B 

Dare seguito agli ultimi tre risultati utili consecutivi e conquistare altri punti importanti per mantenersi nelle zone alte della classifica. E’ questo l’obiettivo del Carpi, che nella quindicesima giornata del campionato di Serie B affronterà in trasferta il Perugia. Gara da preparare con la giusta attenzione secondo Antonio Calabro, che in conferenza stampa ha presentato la sfida agli uomini di Breda. "In settimana ci siamo allenati come facciamo di solito, ma è normale che dovremo fare determinate considerazioni e preparare la partita seguendo una precisa strategia. Sono sicuro che sarà l’inizio della gara a condizionare il resto del match – ha spiegato l’allenatore del Carpi -, per questo ci toccherà schierare una squadra tosta, che sia in grado di rispondere ad un avversario difficile che è reduce da un periodo di tensioni e delusioni che sicuramente non si aspettava nessuno. Ma secondo me il Perugia è ancora in tempo per essere protagonista in questo campionato, per affrontarlo al meglio ci servirà grande attenzione nelle fasi della partita. E in particolare, come ho già detto, all’inizio dei due tempi".

Mbakogu sarebbe stato perfetto, recuperiamo Sabbione

Qualche defezione per il Carpi, Calabro dovrà fare a meno soprattutto di Mbakogu: "Degli indisponibili recuperiamo soltanto Sabbione, mentre ci mancherà un giocatore che in questo contesto sarebbe stato perfetto, vale a dire Jerry Mbakogu. Ci sarà Malcore, un giocatore che ha caratteristiche diverse che dovremo essere bravi a sfruttare. Calapai è stato a lungo fermo e ha ancora bisogno di lavorare. Un suo impiego? Forse a sprazzi potrà rendersi utile già da ora, ma se parliamo di una gara intera è necessario valutarne la condizione. L’infortunio a Concas? Gli siamo tutti vicini, per noi è un giocatore importantissimo e lo aspettiamo a braccia aperte. Giocheremo in un contesto caldo e contro un avversario forte, per questo la squadra dovrà dimostrare compattezza. In trasferta siamo sempre stati attenti e concentrati, a Perugia dovremo esserlo ancora si più per riuscire a sfruttare le situazioni che si creeranno. Bisognerà anche cercare di fare la partita, mantenendo comunque una concentrazione molto elevata sui calci piazzati". In chiusura una battuta su Raffaele Bianco, passato al Perugia proprio la scorsa estate dopo aver trascorso diverse stagioni con la maglia del Carpi: "E’ un giocatore che ha dato tanto al Carpi e il club ha dato tanto a lui – ha concluso Calabro -. Personalmente posso parlare solo per i venti giorni in cui è stato in ritiro con noi e posso dire di aver conosciuto un ottimo ragazzo ed un grande calciatore".

 

I più letti