Pro Vercelli, Grassadonia: "Salvo la reazione del secondo tempo"

Serie B

L'analisi dell'allenatore dei piemontesi: "Ho visto un po' troppa tensione all'ingresso in campo perché sapevamo che una vittoria avrebbe potuto cambiare la classifica e questo ha pesato. Ci è mancata la giusta aggressività nella prima fase"

La sconfitta maturata in casa del Pescara ha interrotto la striscia positiva della Pro Vercelli di Gianluca Grassadonia, che arrivava al match odierno da due vittorie consecutive contro Novara ed Empoli. La squadra di Zeman ha avuto la meglio, 3-1 il risultato finale; inutile la rete di Morra dopo quelle di Pettinari (doppietta) e Capone, la squadra piemontese rimane ferma al 18º posto in classifica con i suoi 16 punti conquistati in 15 partite. Una gara brutta, in cui sono stati pochi i giocatori a raggiungere la sufficienza in pagella oltre all’autore del gol Morra, entrato in campo poco dopo l’ora di gioco.  Al termine della gara, anche l’allenatore della Pro Gianluca Grassadonia ha sottolineato questo aspetto e ha poi parlato di questa giornata storta - facendo il punto sulla gara e sulla prestazione dei suoi. Queste le sue considerazioni.

Le parole dell'allenatore

"Brutta partita e brutto risultato - ha iniziato dicendo - il gruppo ha però dato tutto e forse siamo entrati in campo con troppa tensione perché eravamo consapevoli del fatto che una eventuale vittoria avrebbe potuto cambiare la nostra classifica e il nostro momento. Però siamo una squadra giovane e all’inizio della partita, oggi, siamo stati poco lucidi e poco aggressivi", ha ammesso Grassadonia. E poi, ancora: "Ribadisco che ho visto un po' troppa tensione all'ingresso in campo perché sapevamo che una vittoria avrebbe potuto cambiare la classifica e questo evidentemente ha pesato. Siamo una squadra con tanti calciatori con poca esperienza e ci è mancata la giusta aggressività nella prima fase di un match che si è poi incanalato in una direzione a noi non favorevole. Salvo comunque la bella reazione del secondo tempo come detto, durante il quale siamo riusciti a creare un'occasione importante. La squadra nei secondi 45 minuti ha avuto un’occasione importante e poi ha però subito la rete del raddoppio che ci ha tagliato le gambe".

I più letti