Il Perugia rimonta nel finale: 1-1 con la Ternana. Gol e highlights

Serie B

La squadra di Pocheschi passa in vantaggio con il rigore di Montalto al 36', ma viene raggiunta in pieno recupero da Di Carmine che trasforma dagli undici metri e regala il pari agli ospiti. La Ternana resta in zona retrocessione mentre il Perugia aggancia in classifica l'Avellino

CLICCA QUI PER RIVIVERE TERNANA-PERUGIA 

CLASSIFICA E RISULTATI

TERNANA-PERUGIA 1-1

36' rig. Montalto (T), 91' rig. Di Carmine (P)

TABELLINO

Ternana (3-3-1-3) - Plizzari; Valjent, Gasparetto, Signorini; Varone, Paolucci, Defendi; Tremolada; Tiscione (73' Vitiello), Montalto (80' Angiulli), Carretta

Perugia (4-3-1-2) - Rosati; Belmonte, Volta, Zanon, Del Prete (63' Pajac); Brighi, (82' Terrani) Colombatto, Bandinelli; Buonaiuto (46' Cerri); Han, Di Carmine

Ammoniti: Montalto (T), Volta (P), Paolucci (T), Signorini (T), Carretta (T)

Espulsi: Volta (P)

Il derby d’Umbria non ha vincitori: tra Ternana e Perugia finisce 1-1. Al Liberati si segna soltanto su calcio di rigore, con i rossoverdi che non sfatano il tabù che li vede senza vittorie in un derby dal 1974. La forte grandinata che precede l’inizio della sfida lascia presagire una partita bloccata, con le squadre frenate da un campo di gioco pesantissimo, per quanto la pioggia sia andata via via diminuendo nelle fasi iniziali della partita. Le occasioni, infatti, arrivano tutte da calcio piazzato. La prima è in favore dei padroni di casa, con la punizione di Tiscione dai 20 metri che Rosati è bravo a respingere in fallo laterale. Meglio la Ternana, che al 36’ la sblocca. Del Prete ferma con un braccio un colpo di testa sul secondo palo: il tocco è involontario, ma il fallo è solare. Dal dischetto si presenta Montalto, al posto di Tremolada, e la sua conclusione è potente sotto la traversa. Il vantaggio rinfranca la squadra di Pochesci, che ha un’altra palla gol al 41’, con Barone che sfrutta una respinta corta della difesa – sempre su azione di calcio da fermo – per battere di controbalzo, ma anche stavolta Rosati è attento e para. Nel secondo tempo, Breda rende il suo Perugia più offensivo, inserendo Cerri per Buonaiuto. I biancorossi ci provano pochi minuti dopo con Colombatto che su punizione calcia di poco a lato. Nuovamente su palla inattiva, ci prova anche Cerri ma la sua conclusione è respinta dalla barriera. Gli ospiti alzano il baricentro, ma non riescono a produrre situazioni pericolose. Paradossalmente, il Perugia rialza la gara dopo essere rimasto in dieci uomini per l’espulsione per doppia ammonizione di Volta. Al 90’ Pajac crossa per la testa di Di Carmine, ma il pallone termina fuori alla sinistra di Plizzari. Poi in pieno recupero, sugli sviluppi di una mischia in area, Aureliano accorda un calcio di rigore per il Perugia per un fallo nei pressi della linea di porta. S’incarica della battuta Di Carmine, che la piazza nell’angolo alla destra del portiere. Al termine di un recupero allungato l’arbitro decreta la fine della partita, a cui segue un accenno di rissa.

I più letti