Ternana, Pochesci: "Non riusciranno ad uccidere chi sogna"

Serie B

L'allenatore degli umbri - reduci dal pareggio per 3-3 contro il Pescara - ha suonato la carica attraverso il suo profilo Facebook: "Quattro partite alla fine del girone di andata per continuare a combattere per questi colori"

La Ternana non riesce più a vincere. Altro giro, altro pareggio. E stavolta per 3-3 contro il Pescara di Zeman. Da 2-0 a 3-2 per gli umbri, poi il gol al 90esimo di Valzania. Ora la Ternana è terz'ultima a 17 punti e tanti rimpianti, con tante vittorie lasciate lungo il cammino. Su tutte, quella contro il Perugia di Breda, su cui i ragazzi di Pochesci reclamano per il rigore ai biancorossi (poi siglato da Di Carmine). E adesso? Pochesci non molla e suona la carica. 

"Non riusciranno ad ucciderci"

Attraverso un messaggio sul proprio account Instagram, l'allenatore degli umbri (assente per squalifica durante l'ultima partita), ha voluto lasciare un pensiero per la sua città e la sua squadra, ancora a caccia della svolta dopo i tanti pareggi collezionati nelle ultime gare: "Quattro partite alla fine del girone di andata per continuare a combattere per questi colori, per questi ideali, per questa città, perché TernI è questa e io la voglio rappresentare fino all’ultimo respiro - aggiunge l'ex Fondi - come ho sempre fatto con i miei Gladiatori e la "Jella" non esiste, è la scusa per uccidere chi sogna. Ma con noi non ci riusciranno".

Gobattoni: "Plizzari grande soddisfazione"

Classe 2000 e già titolare in Serie B, bella stagione per Alessandro Plizzari, portierino degli umbri in prestito dal Milan fino a fine stagione. 8 presenze e i complimenti delle squadre avversarie. Intervenuto durante la trasmissione Radio Cusano Campus, il preparatore dei portieri della Ternana Paolo Gobattoni ha parlato così del suo giovane numero uno: "Per me è una grande soddisfazione. A fine partita l'allenatore dei portieri del Pescara ci è venuto a fare i complimenti, così come nelle precedenti partite avevano fatto i complimenti a Marco Bleve". Infine un commento su Brignoli, ex giocatore della Ternana allenato proprio da Gobattoni e protagonista di un gol storico che ha regalato il primo punto in Serie A al Benevento: "Il gol di Brignoli è qualcosa di unico. Succede talmente raramente che ci regala delle emozioni, soprattutto a noi ex portieri, uniche. Credo che ogni portiere abbia il sogno di passare dall'altra parte. Nel colpo di testa di Brignoli c'è anche molto del ruolo del portiere, lui stesso ha detto: mi sono tuffato come un portiere. Quel tuffo a me ha ricordato alcune esercitazioni che si utilizzano per allenare l'uscita in attacco palla che sono proprio degli attacchi fatti di testa. Si fanno anche delle esercitazioni in cui si allena il portiere a respingere la palla di testa. Anche io ho provato a segnare quando giocavo, ma non ci sono mai riuscito."

I più letti