Carpi, Saber Hraiech: "Empoli fortissimo, ma daremo battaglia"

Serie B

Il calciatore biancorosso presenta la prossima sfida contro l'Empoli: "Gara difficilissima, ma daremo battaglia e proveremo ad ottenere il massimo". Poi sul momento personale: "Ho ritrovato maggiore continuità, spero di fare presto un gol con questa maglia"

"Stiamo bene, abbiamo fatto una bella vittoria col Parma e un buon punto con l’Avellino. Adesso andiamo ad Empoli sapendo che sarà una partita difficilissima sotto tutti gli aspetti e cercheremo di prendere il massimo. Ci attendono quattro partite difficilissime da qui alla fine del girone contro squadre fortissime, cercheremo di dare battaglia a tutti per fare più punti possibili. E' una Serie B come me l’avevano raccontata, un campionato difficile con squadre importanti in cui non si può sbagliare niente e concedere poco agli avversari perché ti puniscono al primo errore. Questo è un campionato che non ho mai fatto e devo solo dimostrare, iniziando dagli allenamenti", concetti chiari quelli espressi da Saber Hraiech in conferenza stampa. Il calciatore del Carpi ha parlato poi così del suo momento personale: "Ho iniziato bene i primi due mesi, poi giustamente sono finito in panchina perché c’era chi meritava di più e adesso ho ripreso a giocare di più e spero di continuare su questa strada. Ruolo? Ho sempre fatto la mezz’ala ma posso giocare anche davanti alla difesa come a inizio stagione o dietro alla punta. Dove il mister mi chiede di giocare io ci sono, sono disponibile a qualsiasi soluzione pensando solo a dare il massimo", ha proseguito Saber.

"Spero di realizzare presto il primo gol con questa maglia"

Focus sul prossimo avversario che attende la formazione biancorossa: "L'Empoli è una squadra fortissima, da Caputo in giù. Proveremo a fare il nostro gioco, a dare battaglia e pressarli alti e vediamo come andrà. Dobbiamo partire dal non concedere niente in fase difensiva e provare a fargli male con le nostre ripartenze”. Saber Hraiech che ha poi proseguito: “Ho iniziato a giocare a Mazzara del Vallo dove sono nato, poi in un torneo giovanile mi ha visto l’Entella con cui ho fatto le giovanili, poi Sampdoria e Piacenza e quindi eccomi a Carpi. l gol? Mi piace inserirmi e ne ho sempre segnato qualcuno e spero che arrivi presto anche con la maglia del Carpi, ma la base di partenza è la fase difensiva che non deve mancare mai", ha concluso il calciatore biancorosso.

I più letti