Carpi-Frosinone, Calabro: "Le difficoltà ci devono dare maggiore carica"

Serie B

L'allenatore biancorosso presenta la sfida con il Frosinone: "Le difficoltà ci devono dare ancora più forza, abbiamo gestito bene la rabbia post Empoli. Questo per noi è un campionato di ricambio generazionale. Situazioni infortunati? Non è stata una settimana tranquilla"

"La rabbia dopo Empoli? L’abbiamo gestita in settimana, uscire dal campo di Empoli senza punti ci ha amareggiato ma ci ha lasciato la consapevolezza di essere sulla strada giusta. Le difficoltà che ci sono state in settimana devono essere un elemento in più per mettere l’atteggiamento giusto in campo", ripartire dalla prestazione del Castellani, è questo il messaggio lanciato da Antonio Calabro in conferenza stampa alla vigilia della sfida con il Frosinone. "Noi siamo in una situazione di classifica in cui tutto quello che abbiamo ottenuto l’abbiamo fatto tra tante difficoltà e grazie alla competenza della società, dello staff e soprattutto dei giocatori che vanno in campo. Per noi è un campionato di ricambio generazionale e dovremo stare sempre molto attenti, cercando di fare punti dappertutto, dare continuità sapendo che ci sarà da soffrire. Guardo poco alla squadra avversaria, ma i nostri 24 punti rispetto ai loro 30 dicono che forse loro stanno raccogliendo meno di quanto pensavano così come le altre big del campionato", le parole dell’allenatore biancorosso.

"Non è stata una settimana tranquilla"

Tanti i dubbi di formazione, Calabro parla così della situazione attuale del Carpi: "Mai come oggi le ultime 24 ore saranno importanti per fare il punto della situazione, ci sono giocatori da valutare fino all’ultimo in modo minuzioso per mettere in campo una squadra che dia filo da torcere e faccia punti. Senza alibi e scusanti, dobbiamo guardare in faccia la realtà, è stata una settimana non tranquilla, ma chi scenderà in campo lo farà al massimo per non fare sentire le assenze. Tatticamente, quella di domani può essere simile alla partita di Empoli, come struttura di squadra si somigliano anche se non nelle caratteristiche dei giocatori. Concas è tornato ad allenarsi con la squadra oggi, è un giocatore importante per noi e per quanto ci tiene giocherebbe anche dall'inizio, ma lui come Bittante hanno bisogno di ancora un po' di tempo per poter essere schierati dall’inizio", ha concluso l’allenatore del Carpi Calabro.

I più letti