Entella a Frosinone. Aglietti: "Possiamo fare il colpaccio"

Serie B

L'allenatore biancazzurro alla viglia del match di Frosinone: "Loro la miglior squadra della Serie B, ci servono punti per risalire. Mi aspetto una risposta dalla squadra dopo la Salernitana"

L’Entella vuole tornare a vincere. Servono punti ai biancazzurri per puntare a zone più tranquille della classifica di Serie B. Nell’infrasettimanale natalizio, però, non sarà facile: la squadra di Aglietti farà infatti visita al Frosinone, quarto in classifica e dotato di una squadra di grande esperienza. Così l’allenatore dei liguri in conferenza stampa: “Il Frosinone penso sia la squadra più forte del campionato ed è ancora in B per caso dopo il campionato scorso. Sono rimasti più o meno gli stessi, anzi si sono rinforzati con due o tre innesti di grande qualità. È inutile nascondersi sul fatto che la partita sia difficile, ma niente vieta che se l'Entella faccia una partita importante, porti via un risultato importante”. Servono segnali: “È chiaro che per quello che abbiamo espresso nell'ultimo periodo i punti raccolti sono pochi. La nostra classifica rimane difficile, mi aspetto di fare almeno tre, quattro punti per girare in una posizione media perchè girare più o meno a 25 punti significa farne grosso modo gli stessi nel ritorno per raggiungere la salvezza. Viceversa dovremo riuscire a fare un girone di ritorno importante. Giochiamo una partita alla volta perchè nel calcio si sa che gare facili non ce ne sono, è questo quello che sta dicendo questo campionato”.

"Vogliamo rialzare subito la testa"

Servirà catalizzare la delusione del match con la Salernitana, e Aglietti concorda: “Che mi aspetti una risposta dai ragazzi assolutamente sì. Poi dobbiamo leggere le partite, le sconfitte e le vittorie”, ha continuato. “Sicuramente la partita con la Salernitana è stata una delusione per quanto riguarda il risultato perchè ci aspettavamo un certo tipo di partita e non siamo riusciti a farla. Ne abbiamo parlato ma i motivi rimangono all'interno delle quattro mura dello spogliatoio. La gara con il Frosinone si prepara da sé. Sarà una partita difficile ma che, dopo una sconfitta brutta come quella di sabato, ci deve far rialzare la testa subito. Dobbiamo andare con l'obiettivo di portare a casa il risultato perchè il campionato dice che nella singola partita può succedere di tutto e quindi che l'Entella possa fare il colpaccio a Frosinone”. Sul recupero di De Luca, poi: “Sapete che non mi lamento mai delle assenze. Venirci a mancare De Luca all'ultimo momento prima della gara contro la Salernitana quando avevamo preparato anche determinate cose, proprio per via della sua velocità, è stata un'assenza molto importante. Ho dovuto far di necessità virtù ma ero convinto che avremo sofferto meno. Il rientro di De Luca è importante ma chi sta giocando, come lo stesso Aramu che ad Ascoli ha segnato, è in recupero. Davanti siamo una squadra dove ho la possibilità di scegliere. Purtroppo in questo momento mancano delle alternative che a gara in corso non mi permettono certe scelte. Però ci sono ancora due partite, cerchiamo di farle bene e poi tireremo le somme. Vedremo innanzitutto di recuperare tutti per la ripresa del campionato e poi vedremo dove abbiamo girato. C'è da fare dei punti perchè altrimenti la classifica si fa molto difficile”, ha concluso.

I più letti