Virtus Entella, Aglietti: "Commesse troppe leggerezze"

Serie B

L'allenatore biancazzurro dopo il 4-3 di Frosinone: "Serve un'altra attenzione, commesse troppe leggerezze. Ci siamo spaventati: gol presi più per errori nostri che per loro meriti"

Una partita pazza allo Stirpe: Frosinone-Entella finisce 4-3. Grande spettacolo offerto dalle squadre di Longo e Aglietti, una contesa terminata poi a favore dei gialloblu. Occasione sprecata da parte della squadra ligure, mai doma durante tutti i 90’ ma rea di aver sprecato un prezioso vantaggio. E ora la classifica comincia a parlare chiaro: biancazzurri terzultimi, in piena zona retrocessione. Un cambio di marcia che a Frosinone si è visto, ma che non è bastate per raccogliere punti importanti: “Qualcuno prima o poi dovrà pur vincere in questo stadio - ha detto Alfredo Aglietti nella conferenza stampa del post gara - ci siamo un po' spaventati, schiacciandoci troppo nella nostra area di rigore commettendo molti errori a centrocampo. Nel secondo tempo la partita si è riequilibrata e credo che i gol siano arrivati più per nostri errori che per meriti del Frosinone”.

"Serve un'attenzione diversa"

Tre gol fatti, quattro subiti: un cambio radicale per l’Entella, nelle ultime giornate squadra attenta a concedere poco. E infatti Aglietti sottolinea lo strano comportamento del suo reparto difensivo: “Fare tre gol senza portare a casa il risultato significa aver commesso troppe leggerezze, nelle ultime partite abbiamo preso gol con troppa facilità. Mi aspettavo un'attenzione diversa da parte della mia squadra, anche alla luce della partita fatta contro la Salernitana”. Al KO con i granata è arrivato dunque quello di Frosinone, una sconfitta che comunque si poteva mettere in conto alla vigilia: “A mio parere il Frosinone è la squadra più forte - ha concluso l’allenatore dei liguri- sono gli stessi dell'anno scorso con qualche rinforzo di qualità come Ciano e Citro”.

I più letti