Avellino, parla il ds De Vito: "Novellino è un faro. Ardemagni? Non è in partenza"

Serie B

Il direttore sportivo dell’Avellino si è soffermato a parlare sia di Walter Novellino che della prossima finestra di mercato, sottolineando come Ardemagni non è sulla lista dei partenti

Squadra a riposo fino all’otto gennaio, tempo di bilanci in casa Avellino, dove si sprecano i sorrisi per la vittoria ottenuta sulla Ternana nell’ultimo match dell’anno. Tre punti fondamentali per migliorare la classifica e restituire entusiasmo a tutto l’ambiente. A parlare del clima che si respira all’interno del club ci ha pensato il direttore sportivo Vincenzo De Vito, che si è soffermato sull’argomento Novellino e sul mercato: "Novellino è un faro per noi e per la squadra, mi impressiona il suo entusiasmo. Allena l'Avellino come fosse la prima volta, usa metodologie adatte pure per il settore giovanile. Siamo molto uniti, l'ho avuto vicino nelle mie vicende extra-calcistiche. L'aspetto umano va oltre l'essere allenatore". Per quanto riguarda il mercato, De Vito si è soffermato su quello in uscita: "Su Migliorini c'è una squadra di Serie A, ma non è il Genoa. E' comunque un pensiero per giugno, sicuro non per gennaio. Per quanto riguarda le uscite, Ardemagni non fa parte dell'elenco. Vive un momento difficile, ma non abbandoniamo un calciatore del genere. I tifosi? Fanno bene a pungolarci, a tenerci sulla corda. Sappiamo che dobbiamo migliorare, magari arrivando il prima possibile a 48 punti. Ne mancano 23".

Il racconto del match con la Ternana

Dopo 10 gare senza gioie l’Avellino festeggia i tre punti al Partenio, teatro dello scontro salvezza vinto ai danni della Ternana. Successo fondamentale per gli uomini di Novellino, ossigeno puro per schiodarsi dalla soglia playout e staccare una concorrente alla permanenza in categoria. Decidono i gol di Asencio e Bidaoui, protagonisti che precedono la perla di Tremolada utile solo ai fini del tabellino marcatori. Trascinati contro la Pro Vercelli dal poker di Montalto, ko nel riscaldamento prima del fischio d’inizio, gli umbri capitolano dopo una vittoria ritrovata a distanza di 10 turni. Non è un caso che la banda Pochesci abbia raccolto solo 5 punti in trasferta, il peggior rendimento esterno di questa Serie B. E la classifica lamenta il terzultimo posto.

 

I più letti