user
12 gennaio 2018

Pro Vercelli, la carica di Morra: "Ci aspettano 21 battaglie"

print-icon
Filippo Berra - Pro Vercelli

Filippo Berra, difensore della Pro Vercelli

Il difensore dei piemontesi a una settimana dal via del girone di ritorno: "Col Frosinone sarà una battaglia, stiamo lavorando molto per puntare alla salvezza. Atzori? Stiamo migliorando e cerchiamo di assimilare i nuovi metodi"

Ultimo posto in classifica al termine del girone di andata: la Pro Vercelli cerca il riscatto. La squadra di Atzori, a secco da ormai troppe giornate, è già pronta a tornare in campo, per quello che sarà un girone di ritorno di fuoco. Da recuperare ci sono punti importanti alle rivali per la salvezza, lo sa bene Filippo Berra, difensore dei piemontesi: “Tutti noi sappiamo che dobbiamo fare una grande preparazione e in questi giorni stiamo lavorando veramente molto - ha ammesso - Dobbiamo lavorare per conquistare quei punti che ci separano dalla salvezza: ora sono 5 i punti che ci dividono dalla zona salvezza, sappiamo di dover partire subito forte e cercare di colmare quanto prima questa differenza in classifica. Sicuramente dovremo affrontare ogni singola partita come se fosse una finale, una battaglia come abbiamo sempre fatto negli ultimi anni. Dovremo sempre metterci tutta la cattiveria e la concentrazione possibili: sono ingredienti necessari nella corsa al nostro obiettivo”. Da Grassadonia ad Atzori: “Ogni allenatore ha i suoi metodi e la sua storia. Sono due ottimi professionisti, entrambi molto preparati. Mister Atzori, fin dal suo arrivo, sta curando molto la fase difensiva: stiamo migliorando e cercando di assimilare al meglio i nuovi concetti”.

"A Frosinone sarà una battaglia"

Berra ha poi parlato dei ricordi della scorsa stagione, quando in panchina c’era Moreno Longo: “I ricordi sono sicuramente belli, l’anno scorso abbiamo fatto una grande stagione: ci siamo divertiti, abbiamo eguagliato il record di punti in Serie B della Pro Vercelli e sfiorato i 50 punti, che erano l’obiettivo di inizio campionato. Conoscendo mister Longo, so che andremo a Frosinone ad affrontare una battaglia: so come prepara le partite, servirà una grandissima prestazione per portare a casa un risultato positivo su un campo difficilissimo”. Poco più di una settimana al via: “L’amichevole di sabato con il Cuneo sarà fondamentale, non solo per questi motivi ma anche e soprattutto per ritrovare il ritmo partita; quest’ultimo è completamente diverso da quello degli allenamenti: in settimana si può correre quanto si vuole, ma il ritmo partita è totalmente un’altra cosa”. Una battuta finale sul suo campionato finora: “Devo certamente lavorare ancora tanto, non bastano gli assist. Bisogna lavorare per crescere sotto tutti gli aspetti: dal punto di vista tecnico, dei cross; insomma, secondo me c’è sempre da migliorare. Per quanto riguarda la posizione in campo, invece, non ho grosse preferenze: mi trovo bene sia da terzino nella difesa a 4 sia da quinto nel 3-5-2. Sono a completa disposizione del mister”, ha concluso Berra.

Serie B 2017-2018: gli highlights

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi