Ascoli, Cosmi: "La peggior partita da quando ci sono io, sconfitta meritata"

Serie B
cosmi_ascoli_fb

Cosmi dopo la sconfitta col Cittadella: "Peggior partita da quando ci sono io, tanti calciatori hanno giocato al di sotto delle possibilità. Sconfitta meritata". Monachello: "Contento del primo gol con l'Ascoli, spero che il prossimo serva per una vittoria"

Inizia con una sconfitta il 2018 dell'Ascoli, che perde la prima partita dell'era Serse Cosmi. Deluso l'allenatore bianconero: "Delle cinque partite disputate da quando sono arrivato, quella di oggi è stata la peggiore – ha dichiarato dopo il ko contro il Cittadella - Quando tanti giocatori non riescono ad esprimersi neanche al 50% vuol dire che la condizione psico-fisica è particolarmente al di sotto delle aspettative e sicuramente al di sotto del livello di un Cittadella che sa mettere in risalto le lacune dell'avversario e che ha interpretato da subito la gara meglio di noi. Abbiamo meritato di perdere, dobbiamo essere onesti, contro un Cittadella che per 95' ha giocato meglio di noi. Il pareggio sarebbe stato un risultato straordinario per come si erano messe le cose, bastava resistere un po' di più e avremmo portato a casa un pari d'oro. A posteriori forse ho sottovalutato il fatto di aver impiegato contemporaneamente tre calciatori che non avevano mai giocato".

Monachello: "Contento per il gol, ma volevo una vittoria"

Il gol del momentaneo pareggio bianconero lo ha segnato Monachello, che ha commentato così la sua prima gara con la maglia dell'Ascoli: "Sono contento per la rete all'esordio, ma prima di tutto viene il gruppo e quindi mi auguro che un mio prossimo gol possa servire a vincere la partita – ha dichiarato l'attaccante - In occasione della mia segnatura è stato bravo Ganz a farmi sponda di prima sulla spizzata, ho visto il portiere un po' fuori dai pali, stavo quasi per essere chiuso dagli avversari e quindi ho tirato di piatto a giro. La dedica? Per la mia ragazza, la famiglia e i tifosi. Mi sono messo in ginocchio in omaggio a mio nonno. Non pensavo che sarei sceso in campo dal 1', ma quando vengo chiamato in causa do sempre tutto, voglio dare tanto per questa Società, veramente sana sotto tutti i punti di vista e che ti permette di lavorare meglio che in altre squadre che sono più in alto. Quando ho esultato sotto la curva mi sono emozionato molto, ci tenevo tanto ad esultare coi tifosi perché mi hanno accolto benissimo fin da subito sia sui social che al Picchio Village. Il calore della gente mi piace molto".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche