Virtus Entella, Gatto: "La salvezza passa dal Comunale. Il Foggia avrà vita difficile"

Serie B

Il nuovo acquisto biancazzurro dopo il pesante KO di Perugia: "Come nelle scorse stagioni, la nostra forza deve essere lo stadio di casa. Col Foggia sarà una partita delicata per entrambe. Derby? È lontano, non ci possiamo ancora pensare"

SERIE B, RISULTATI E CLASSIFICA AGGIORNATA

Dopo l’incoraggiante vittoria di fine 2017 con il Novara, la Virtus Entella costretta ancora una volta a fermarsi. Stavolta, però, la sconfitta è di quelle dolorose: KO 2-0 al Curi, contro un Perugia a pari punti in classifica. Incassato il duro colpo, la squadra biancazzurra è già proiettata alla prossima, importantissima sfida casalinga: al Comunale arriverà il Foggia, distante solo due punti dai liguri. Leonardo Gatto, nuovo acquisto arrivato a gennaio, commenta così ciò che attende i suoi: “Le salvezze negli anni addietro sono passate sempre dal rendimento in casa, al Comunale: e la nostra permanenza in categoria in questo senso passa, inevitabilmente, dalle sfide davanti ai nostri tifosi, anche nel campionato in corso", ha commentato ai microfoni del Secolo XIX. "Qui a Chiavari la vita deve essere difficile per tutti, a cominciare dal Foggia che arriverà sabato: sarà una partita decisamente delicata per noi, ma lo sarà anche per loro. Derby? Sono abituato a ragionare partita per partita, quindi la nostra concentrazione deve essere solo al Foggia e non allo Spezia. Il derby è ancora troppo lontano, ci penseremo a tempo debito”.

Ceccarelli: “Ingenui nel secondo tempo”

Tornato dal lungo infortunio, Luca Ceccarelli ha commentato così il ko di Perugia: “Dopo un primo tempo fatto bene da parte nostra, con attenzione e cattiveria, nel secondo siamo stati ingenui perchè abbiamo dato la possibilità al Perugia in una partita dal massimo equilibrio di portarsi in vantaggio. Poi si complicano i piani, siamo stati costretti a sbilanciarci e a concedere spesso il fianco a loro che hanno giocatori, Di Carmine su tutti, bravi ad attaccare la profondità. Il rammarico dell'Entella è il non essere riuscita a tenere come il primo tempo e farsi sorprendere nell'azione del primo gol. Loro hanno un gruppo importante, uno dei migliori della categoria, però le annate vivono di momenti. Ad inizio anno sembrava che il Perugia potesse recitare un ruolo da massimo protagonista e invece dopo ha avuto delle difficoltà ed ha fatto un campionato simile al nostro. Quello che si prepara sulla carta è importante ma quello che conta è il campo”, ha concluso.

I più letti