Cremonese, Tesser: "Sarà una partita speciale con l'Avellino, quanti ricordi. Noi però vogliamo vincere"

Serie B
Tesser_LaPresse

L'allenatore della Cremonese ha analizzato la partita contro l'Avellino, sottolineando come si tratterà di una sfida particolare con una società che gli ha lasciato bei ricordi: "Il momento più bello sarà quando entrerò di nuovo al Partenio"

SERIE B, RISULTATI E CLASSIFICA

Sarà una sfida particolare per Attilio Tesser quella contro l'Avellino, un match carico di emozioni e di ricordi che, al fischio d'inizio, verranno tutte messe da parte. L'allenatore della Cremonese non ha nessuna intenzione di farsi sopraffare dal passato, l'obiettivo resta la vittoria, anche se in conferenza stampa non può fare a meno di 'gettare' il pensiero alla parentesi vissuta ad Avellino: "Mi fa piacere riabbracciare la tifoseria, rivedere la città, rivedere lo staff biancoverde che mi ha dato l’opportunità di fare la mia prima esperienza al Sud. Il momento più bello sarà quando entrerò di nuovo al Partenio. Quanti ricordi. Avellino è una città che vive di calcio, una città caldissima, che merita tanto. Le emozioni provate qui ad Avellino non le ho mai provate da nessuna parte".

Bando ai sentimentalismi

Tesser poi si concentra sulla partita, sottolineando come non ci sarà spazio per i sentimentalismi durante il match: "Ovvio che in quelle due ore di partita non ci sarà spazio a sentimentalismi. Noi vogliamo continuare a far bene e provare a vincere, come vorrà fare l’Avellino. Se saremo bravi ne usciremo vittoriosi, se no vuol dire che l’Avellino avrà meritato sicuramente. Il campo è caldissimo, un tifo che spinge l’Avellino fino alla fine, e spesso intimorisce gli avversari. Noi dovremo essere bravi a non farci impaurire e scendere in campo con tranquillità. In ogni caso, scenderò ad Avellino con la consapevolezza di venire comunque a salutare tanti amici e persone rimaste nel mio cuore, anche se poi sul campo proverò a farli dispiacere".

I numeri della sfida

Non finisce di stupire la neopromossa Cremonese, società che occupa il 4° posto dopo l’1-0 rifilato al Parma. Battuti a domicilio solo dal Palermo, i grigiorossi vantano una striscia utile lunga 8 partite e hanno perso solo una volta nelle ultime 17 gare. Sfida da ex per Tesser così come per Novellino, giocatore della 'Cremo' nella stagione 1973/74. Avellino rivitalizzato dalle ultime vittorie contro Ternana e soprattutto Brescia, punti pesanti che esorcizzano lo spettro playout. Lombardi attesi da un esame complicato al Partenio, impianto violato in campionato solo da Palermo e Salernitana. Fuori dai giochi gli squalificati Molina e Almici.

 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche